Ribera (AG). Guardia di Finanza scopre altri furbetti del cartellino

L'ultimo caso di furbetti del cartellino è stato reso noto a Ribera, in provincia di Agrigento. In trentaquattro sono stati infatti denunciati presso l'ospedale Fratelli Parlapiano

192

Tempi duri per i furbetti del cartellino, ovvero coloro i quali timbrano il cartellino e poi se ne vanno in giro a fare altro. Per loro sarà possibile da ora in avanti il licenziamento lampo grazie alla legge che è stata approvata dal Parlamento proprio nei giorni scorsi.

L’ultimo caso di furbetti del cartellino è stato reso noto nelle ultime ore dai media locali di Ribera, in provincia di Agrigento. In trentaquattro sono stati infatti denunciati presso l’ospedale Fratelli Parlapiano tra cui medici, infermieri e operatore sanitari per aver timbrato il cartellino e poi abbandonato il posto di lavoro.

La Guardia di Finanza avrebbe condotto indagini per settimane al fine di accertare che queste persone timbravano il cartellino e poi se ne andavano in giro per compiere le attività più disparate tra cui fare shopping e acconciature nei parrucchieri. Per loro scatterà il licenziamento lampo?