Napoli sconfitto in Champions: parlano Sarri e Insigne

50

Purtroppo l’esordio del Napoli in Champions League non è dei migliori: gli azzurri vengono sconfitti in trasferta per 2-1 sul campo dello Shakhtar.

A commentare la partita è Mister Sarri, che la mette su un piano psicologico e di approccio al match piuttosto che fisico.

Il mister afferma che è la terza partita di seguito in cui i suoi ragazzi scendono in campo con l’approccio errato, e se in campionato si è riusciti in qualche modo a rimediare, ieri sera non c’è stato nulla da fare. Poca determinazione, anche e soprattutto mentale. Sarri dà “la colpa” ai playoff, che ha tolto energie da ogni punto di vista.

Anche Lorenzo Insigne parla di partita sbagliata, e lo fa con rammarico. Secondo l’attaccante, infatti, lo Shaktar è una buona squadra, in maniera particolare in attacco. Insigne non riesce a capire cosa è andato storto, ma ora l’unica cosa da fare è guardare avanti e continuare a lavorare cercando di invertire la rotta.

Effettivamente, a questo punto, la classifica del gruppo F di Champions League fa già paura, anche se è ovviamente presto per gettare la spugna. Tra due settimane il Napoli giocherà contro gli olandesi del Feyenoord, anch’essi a zero punti, e poi ancora contro il Manchester City, uno dei favoriti per vincere il girone.

Occorrerà cambiare completamente mentalità per allora, anche perché per continuare a sperare bisognerà vincere.

La Roma pareggia. Tra le altre italiane, la Roma ha pareggiato 0-0 contro l’Atletico Madrid e si trova ora al secondo posto del girone. In testa in Chelsea che ha sconfitto con un secco 6-0 il Qarabag.

La Juve non c’è. Secca sconfitta per la Juventus, 3-0 a Barcellona e bianconeri che non ci sono proprio. Anche qui c’è bisogno di un forte cambio di marcia, altrimenti la qualificazione potrebbe essere a rischio.