Napoli, Milik operato al ginocchio: ecco i tempi di recupero

83

Milik questa mattina sarà operato per la rottura del crociato

Brutta tegola per il Napoli e grandissima sfortuna per Arek Milik: l’attaccante, uscito anzitempo dalla sfida contro la Spal, ha riportato una nuova rottura del crociato, questa volta al ginocchio destro. Si, perchè lo scorso anno – proprio verso ottobre – al centravanti polacco cedette quello sinistro.

Stessa identica trafila: ieri sera si è sottoposto alla visita decisiva insieme al Professor Mariani. La diagnosi è stata purtroppo confermata, questa mattina Milik verrà perciò operato.

Per quanto riguarda i tempi di recupero, il bomber partenopeo non potrà saggiare i campi per almeno quattro mesi. In questo tempo Mariani darà le sue indicazioni sul recupero clinico, ovvero quando effettivamente il ginocchio del ragazzo sarà guarito e pronto.

A quel punto Milik potrà iniziare a recuperare la condizione fisica e scendere dunque in campo. Purtroppo, ritornando allo scorso anno, l’ex Ajax non tornò in campo prima di febbraio. La sensazione è che i tempi siano più o meno gli stessi.

Ora anche Sarri avrà un grosso problema, perchè a questo punto l’unica punta centrale a disposizione del tecnico toscano è Dries Mertens. I tre davanti hanno dimostrato di essere intercambiabili, probabilmente Callejon potrebbe anche agire da prima punta in certe situazioni.

Giaccherini e Ounas scalpitano per avere più occasioni, forse questo infortunio potrebbe dare modo a Sarri di iniziare a fare più rotazioni anche in quella zona di campo. Intanto non possiamo che fare un grosso in bocca al lupo a Milik!