Salute

Quali sono i fattori di rischio per il tumore dell’esofago?

L’esofago è il condotto attraverso cui gli alimenti e i liquidi che ingeriamo passano dalla gola allo stomaco.

Lungo 25-30 centimetri e largo 2-3 centimetri, l’esofago ha pareti interne rivestite di tessuto mucoso e circondate esternamente da tessuto muscolare. Questo tessuto, contraendosi all’atto della deglutizione, spinge il cibo verso il basso in direzione dello stomaco, al quale l’esofago è congiunto con una valvola detta cardias, che permette la discesa del cibo, impedendogli di risalire.La mucosa che riveste l’esofago nel suo tratto terminale è ricca di ghiandole produttrici di muco: questo lubrifica le pareti facilitando il transito del cibo deglutito.I tumori dell’esofago si sviluppano generalmente nelle cellule che rivestono la parete dell’esofago (il tubo che mette in comunicazione la gola con lo stomaco).
Il consumo di tabacco e alcol, infezioni da virus del papilloma umano e certi disturbi esofagei sono fattori di rischio maggiori per certi tipi di tumore dell’esofago.
I sintomi tipici comprendono difficoltà nella deglutizione, calo ponderale e, successivamente, dolore.
La diagnosi si basa sugli esiti dell’endoscopia.
Salvo in casi di diagnosi precoce, quasi tutti i casi di tumore dell’esofago sono letali.
La chirurgia, la chemioterapia e varie altre terapie possono contribuire ad attenuare i sintomi.
I più comuni tipi di tumore dell’esofago sono il carcinoma a cellule squamose e l’adenocarcinoma, che si sviluppano dalle cellule che rivestono la parete dell’esofago. Il carcinoma a cellule squamose è più comune nella parte superiore dell’esofago. L’adenocarcinoma è più comune nella parte inferiore. Questi tumori possono presentarsi come un restringimento (stenosi) dell’esofago, un nodulo, un’area piatta anomala (placca) oppure come una connessione anomala (fistola) tra esofago e vie respiratorie. Tipi meno comuni di tumore dell’esofago sono i leiomiosarcomi (tumori della muscolatura liscia dell’esofago) e le metastasi (cancro diffuso da altre parti del corpo).

Related posts

Alimenti diuretici: ecco la classifica

Dani

Quanto fa bene il mare? Ecco tutto quello che non sapevi!

Francesca Ricci

Agrumi:ricchi di sali minerali e vitamine!

Francesca Ricci