Salute

Mantenersi idratati fa bene anche in inverno

Siamo ormai abituati a sentire, durante la stagione estiva, gli appelli dei medici che invitano persone di tutte le età, a partire dalle fasce più deboli, come anziani e bambini, a stare attenti al forte caldo e rimanere idratati. Spesso, infatti, a causa dell’età, gli anziani perdono lo stimolo della sete o comunque lo percepiscono in misura molto minore; allo stesso modo è molto probabile i bambini, presi dal gioco o da altre distrazioni, sottovalutino l’effetto che ha il caldo sul loro corpo e ignorino totalmente la sete.

Bere almeno due litri di acqua al giorno è importante anche di inverno, ma il freddo e la mancanza di sudorazione ci fanno percepire meno questo fondamentale bisogno del nostro organismo. Per rimediare si possono utilizzare dei piccoli accorgimenti che, cambiando le nostre abitudini, possono aiutarci a mantenere il giusto livello di idratazione anche durante i mesi più freddi.

I trucchi per idratarsi: cibi ricchi di acqua

Per combattere il freddo e contemporaneamente mantenersi idratati è un’ottima idea prendere la buona abitudine di bere tisane e tè, che, con il loro piacevole tepore, possono far parte di una buona colazione o una pausa pomeridiana. Prova anche a modificare la tua dieta settimanale per inserire minestroni, minestre, brodi e passati di verdura: oltre ad essere molto salutari e genuini, questi alimenti sono anche ricchi di acqua.

Altri cibi ricchi di acqua che puoi consumare sono i cetrioli, la lattuga iceberg, il sedano e i pomodori. Prova a introdurli nelle tue ricette ma fai attenzione al metodo di cottura che utilizzi: consumarli crudi sarebbe la soluzione ideale, perché con la cottura al forno o in piastra, ovviamente, l’acqua contenuta all’interno di questi cibi evapora, almeno parzialmente, rendendoli quindi meno idratanti.

Altri trucchi per idratarsi

Un ostacolo abbastanza comune al bere l’acqua deriva dal suo sapore: sono molte le persone che considerano sgradevole il sapore dell’acqua che esce dal rubinetto e molte altre non si fidano affatto della capacità dei propri comuni di garantire che l’acqua sia pura e potabile. Ad altri non piace l’acqua imbottigliata, per varie ragioni, tra cui il sapore o le motivazioni ambientali dovute all’utilizzo della plastica, senza considerare la fatica e la difficoltà del trasporto. Un buon depuratore d’acqua o una caraffa filtrante potrebbero risolvere il tuo problema.

Un’altra buona idea è tenere sempre l’acqua in vista: fuori dal frigorifero nei mesi invernali e, magari, vicino a te, in modo da ricordarsi di bere ogni volta che si posa lo sguardo sulla bottiglia o sulla borraccia. Infine, per stimolare la sete con un occhio attento al gusto, possiamo consigliarti di concederti qualche alimento che stimola la sete: il cioccolato, ma anche il cibo piccante o speziato può stimolare la sete, facendovi venire voglia di consumare più acqua. Ricordate, però, di non esagerare con il sale.

Related posts

Alloro:facilitail processo digestivo!

Francesca Ricci

Pesce:proprietà nutrizionali e benefici

Francesca Ricci

Disturbo Borderline di Personalità:quali sono le cause?

Francesca Ricci