Salute

Cosa succede a chi mangia due kiwi al giorno? Ecco la risposta

I kiwi sono delle bacche commestibili. La principale pianta da cui nascono appartiene alla famiglia delle actinidiaceae, e ha il nome scientifico di Actinidia chinensis. Tuttavia, alcune tipologie di kiwi nascono da altre specie di piante. Per esempio, il così detto mini kiwi (frutto di dimensioni più piccole e dalla buccia liscia) proviene dall’Actinidia arguta.

Le principali varietà di tali bacche sono quella verde e quella gialla (detta anche gold). La più diffusa e nota è quella verde, che si caratterizza per la buccia marrone con pelucchi e per la polpa verde brillante. La bacca gold ha invece una forma più allungata, la sua buccia è priva di pelucchi, e la sua polpa ha appunto il colore giallo.

Si tratta di frutti dal sapore acidulo, che tuttavia risulta molto apprezzato dai consumatori.

In generale, se mangiati regolarmente i kiwi apportano considerevoli benefit per la salute e il benessere dell’organismo. Hanno infatti poche calorie (circa 44 Kcal per 100 grammi) e sono ricchi di vitamina C, magnesio, potassio, vitamina E, ferro, rame e fibre. Possiedono anche quantità significative di fosforo e calcio.

Cosa succede mangiando due kiwi al giorno

La quantità giornaliera di kiwi consigliata dagli esperti è di due al giorno. Non a caso, tale quantitativo consente di assumere nel migliore dei modi tutte le loro preziose proprietà.

Infatti, se mangiati regolarmente in tale quantità, questi frutti offrono molti benefici:

  • Contrastano l’anemia (ossia quella condizione che comporta delle difficoltà nella circolazione dell’ossigeno nell’organismo), dato che possiedono molti sali minerali.
  • Combattono la stitichezza: contengono molte fibre, dunque hanno un effetto lassativo. Favoriscono il transito intestinale soprattutto quando vengono consumati molto maturi.
  • Stimolano il sistema nervoso e aiutano a contrastare la depressione, la stanchezza, la spossatezza, e i crampi muscolari.
  • Dato che contengono molto potassio, sono un aiuto importante per regolare la pressione sanguigna.
  • Grazie alle loro proprietà, si rivelano anche un valido aiuto nell’abbassare il colesterolo.
  • Visto che possiedono tanta vitamina C, risultano ottimi alleati nel contrastare i malanni di stagione e l’asma.
  • La considerevole quantità di vitamina C che questi frutti offrono, li rende anche un valido aiuto nel rafforzare il sistema immunitario.
  • Sempre grazie alla consistente presenza della vitamina C, i kiwi danno una mano nel combattere i sintomi dell’allergia.
  • Risultano anche un aiuto per alleviare lo stress.
  • L’enzima actinida contenuto in queste bacche favorisce la digesione.
  • Combattono la ritenzione idrica, grazie al fatto di contenere acqua e minerali, che determinano la rimozione dei liquidi in eccesso.
  • I kiwi, inoltre, possono aiutare nella prevenzione dell’osteoporosi (malattia dell’apparato scheletrico), ma anche a proteggere denti e gengive.
  • Dato che presentano alte quantità di vitimine antiossidanti, aiutano contro l’eccesso di radicali liberi e l’invecchiamento precoce.
  • Rappresentano anche un aiuto nella prevenzione di alcune forme di tumori.
  • Sono molto sazianti e con poche calorie. Di conseguenza, favoriscono il dimagrimento.
  • Aiutano nella prevenzione delle malattie degenerative.
  • Apportano benefici alla vista.
  • Sono consigliati anche in gravidanza.
  • Offrono un significativo aiuto nel combattere il gonfiore alle gambe, ma anche nell’evitare la formazione delle vene varicose.
  • Aiutano a migliorare la salute di pelle e capelli.

Related posts

Mangiare troppi cetrioli: cosa può accadere?

Dani

Cosa è il “finocchio assassino”? Ecco cosa è stato detto alla Rai

Beatrice Verga

Il carciofo contiene la pericolosa istamina? Ecco la verità

Federico Curcio