Il Giornale del Buongiorno
Salute

Perchè sei a dieta e non perdi peso? Ecco i tre errori più comuni

Non riuscire a dimagrire è un problema per alcune persone che decidono di mettersi a dieta, ma senza ottenere i risultati sperati. Come mai a volte non si riesce a perdere i chili di troppo? Ecco il motivo: nonostante gli sforzi nel mangiare di meno, si possono commettere degli errori. Questi sbagli possono essere di vario genere, e di seguito vogliamo indicarne tre molto comuni.

#1 Non dimagrisci perché la tua dieta è sbagliata

Per eliminare i chili di troppo, a volte le persone si lasciano sedurre da alcune diete che promettono di perdere molto peso in pochissimo tempo. Spesso si tratta di modi di alimentarsi in cui c’è un ingrediente principale da consumare stabilmente, e poi altri che nel complesso apportano poche calorie.

Il problema delle diete di questo tipo (dieta delle mele, dieta dell’ananas, ecc.) è che faranno dimagrire subito, ma appena finita la “cura”, c’è il rischio di ritornare a ingrassare.

Detto in altri termini, è quasi impensabile riuscire a perdere 10-15 Kg in una settimana in un modo salutare e definitivo.

Come mai? Perché davanti all’improvvisa mancanza di cibo il corpo si mette in allarme, e rallenta il metabolismo: così facendo, conserva le riserve di grasso accumulate e consuma la massa magra, ovvero i muscoli.

L’organismo viene dunque scombussolato, e da quel momento in poi ogni cosa che si mangerà diventerà fonte di grassi, anche i cibi più innocui. Il corpo trasformerà in grassi tutto ciò che potrà.

Affinché il dimagrimento sia duraturo e salutare, deve risultare lento e progressivo. Non bisognerebbe mai perdere più di 500-800 grammi a settimana.

#2 Non dimagrisci perché bevi poca acqua

Bere acqua è fondamentale per l’organismo e per il suo corretto funzionamento. E’ vero che gli alimenti contengono acqua, ma la quantità presente non è sufficiente a soddisfare tutte le esigenze del nostro corpo.

Gli esperti suggeriscono di bere circa 8 bicchieri di acqua al giorno, per ottenere diversi benefici tra cui: prevenire la disidratazione, eliminare le tossine, e rimuovere più rapidamente i liquidi in eccesso e dunque dimunuire di peso.

#3 Non dimagrisci perché mangi troppo la sera

Mangiare troppo cibo di sera è sbagliato. E’ vero che in genere è proprio la sera che le persone preferiscono mangiare di più, magari perché sono reduci da una dura giornata di lavoro. E magari a pranzo mangiano poco per non appesantirsi, e quindi per non diventare meno produttivi a lavoro o nello studio. Ma è comunque un errore consumare molto cibo una volta giunte le ore 18.

Inoltre, se si sta seguendo una particolare cura dimagrante, non bisogna mai stravolgere le indicazioni su come e cosa mangiare di giorno e di sera, ad esempio riservando alla cena anche alcuni cibi originariamente previsti per il pranzo.

Come mai non bisognerebbe mangiare molto proprio dalle 18 in poi? Perché di sera diventa più difficile per l’organismo riuscire a smaltire i cibi assunti. E di conseguenza il rischio che quel cibo venga trasformato in grasso è molto alto.

Quando non si è a dieta, il consiglio generale è comunque di fare una cena abbastanza leggera, ma senza rinunciare all’assunzione di una certa quantità di macronutrienti, ossia: proteine, carboidrati e verdure.

Di sera è anche possibile mangiare carne. Ma al suo posto è preribile il pesce, perché ha meno calorie ed è un’ottima fonte di grassi buoni, che fanno bene all’organismo.

Infine, è consigliabile cenare prima delle ore 20, sia allo scopo di non affaticare la digestione ma anche per non rovinare la qualità del proprio sonno.

Related posts

Le noci fanno abbassare il colesterolo? La verità è sconvolgente

Dani

Mangiare uva fa bene? Attenzione alla risposta

Federico Curcio

Attenzione a magiare arachidi: “possono uccidere!”

Federico Curcio