L’autovelox segna 703 km/h: multa di 800 euro ad automobilista

Neanche KITT, probabilmente, sarebbe riuscito ad arrivare a tanto: la mitica automobile del telefilm Supercar forse avrebbe potuto sfiorare la velocità di 703 km/h, ma comunque, il buon Michael Knight si sarebbe dovuto impegnare alquanto.

Una utilitaria dai poteri spaziali

Ora, immaginare che una automobilista alla guida di una normale utilitaria senza poteri particolari abbia potuto raggiungere determinate velocità appare quantomeno un po’ bizzarro.

Insomma, la conducente in questione avrebbe dovuto avere a disposizione un motore a propulsione nucleare per raggiungere determinati numeri e un altro pianeta, volendo. A quella velocità ci si potrebbe avviare verso lo spazio, in effetti. A meno che nelle Marche le strade non abbiano caratteristiche particolari.

Una multa virale

Al di là dell’ironia su una vicenda realmente accaduta qualche settimana fa nella zona di Osimo, in provincia di Ancona, rimane il fatto che la conducente si è vista recapitare una multa da oltre 800 euro per velocità mai raggiunte con decurtazione di 10 punti dalla patente. È chiaro che si è trattato di un errore, ma ci sono procedure burocratiche da seguire in questi casi.

La faccenda è stata seguita anche dal Comitato per il rispetto del Codice della strada, che ha esibito la multa su facebook, con il portavoce Giovanni Strologo che ha sarcasticamente commentato: “Questo conducente è un pazzo scatenato, ma forse nemmeno con un missile riuscirebbe ad andare a 703 km/h. Il comando ha delle responsabilità di controllare i verbali che spediscono”.

Il consiglio al “trasgressore” è stato quello di “fare ricorso poiché la multa di 847 euro dovrà pagarla, e non accetti l’annullamento in autotutela. Gli verrà riconosciuto dal giudice di pace un adeguato indennizzo per il torto subito”.

Non sappiamo come sia proseguita nel frattempo la faccenda, ma l’assurda storia ha dato adito a tutta una serie di commenti ironici sui social dove la notizia è rimbalzata più volte diventando virale.

Probabilmente non era mai accaduto prima che a un’automobilista alla guida di un’utilitaria venisse contestata una velocità supersonica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.