Cultura Generale

Quale materasso scegliere: ecco quale si addice alle vostre esigenze

Sul mercato oggi esistono tantissime tipologie di materassi, quindi bisogna avere un’idea di quello che più serve alle proprie esigenze personali. Innanzitutto bisogna sapere che  il materasso se risulta troppo rigido, solleciterà fin troppo le articolazioni e farà sì che il vostro corpo assuma una posizione non naturale. Al contrario, se è troppo morbido, spalle e natiche tenderanno a sprofondare determinando una curvatura scorretta della colonna. In entrambi i casi, il risultato è potrebbe capitare di dormire male, svegliarsi pieni di dolori, sentirsi tutti anchilosati con il risultato di risvegliarsi più stanchi di quando si è andati a letto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, l'integratore che ti fa dimagrire - 4 al prezzo di 1 e la consegna è gratuita

Detto questo, il materasso migliore è quello sul quale non si avverte alcuna pressione, la sensazione provata in tal caso è quella del galleggiamento, vi sembrerà di galleggiare in aria.
soprattutto nel caso di persone anziane o donne in gravidanza o in generale nel caso in cui Si soffra di disturbi alla schiena, bisogna prestare attenzione sia alla tipologia di materasso sia al cuscino utilizzato.

Il consiglio che possiamo dare è quello di provare il materasso in negozio e quindi evitare di comprarlo senza averlo mai provato.

Prima di convincervi, ricordate di passare almeno 15 minuti sul materasso. Inoltre, ricordatevi di portare il vostro cuscino. Quanto più riuscirete a simulare il modo in cui dormite maggiori sarà la probabilità di scegliere il materasso giusto.

Nel caso in cui soffriate di patologie specifiche come mal di schiena, fibromialgia,, ernia del disco, dolori cervicali, artrosi, reumatismi, reflusso gastroesofageo, fate maggior attenzione alla scelta del materasso.

 

Tipi di materassi in base al materiale

Materassi in lattice

I materassi in lattice  sono molto flessibili e si adattano ai contorni del corpo distribuendo la pressione in modo uniforme. Questi modelli sono ideali per chi si muove molto nel sonno, perché il lattice assorbe efficacemente e rapidamente i movimenti del corpo, favorendo un sonno ininterrotto e riposante.

Materassi in memory foam

Si tratta di un materasso in schiuma, molto morbido che facilmente si adatta ai contorni del corpo anche se  non è molto veloce a riadattarsi alle nuove posizioni. Insomma: si adatta bene alla forma del corpo, ma non lo fa istantaneamente.

I materassi in memory foam sono solitamente un po’ più leggeri degli altri, il che li rende più facili da trasportare e maneggiare, caratteristica importante soprattutto se si ha la necessità di trasportare il materasso da una stanza all’altra o da una casa all’altra, soprattutto se si tratta di un modello matrimoniale.

Materassi a molle

Il cuore del materasso è formato da molle che garantiscono elasticità e solidità, sono sicuramente i materassi più tradizionali e usati. Le molle consentono una buona aerazione nel materasso il quale rimane piuttosto fresco e risulta quindi adatto a chi suda molto o vive in aree molto calde d’estate. Sono spesso a molle “insacchettate”: le molle cioè sono singolarmente inserite in un sacchettino di tessuto, che evita “frizioni” tra le molle. Siccome si adattano bene alla pressione del corpo vanno bene per tutti i pesi, anche per le persone più robuste. L’aggiunta di uno strato di memory in superficie conferisce maggior comfort e calore.

Related posts

Biciclette contromano: cosa dice il codice della strada?

Federica Polizzotto

Queste monete hanno tanto valore: ecco quali sono

Federica Polizzotto

Come creare un gioco per cani fai da te

Federica Polizzotto