Salute

Dividi un limone in quattro e aggiungi il sale: ecco a cosa serve questo rimedio

Il limone è un vegetale dai molteplici utilizzi. Normalmente lo usiamo a scopo alimentare, servendoci principalmente del suo succo per esempio al fine di condire insalate e piatti di carne e pesce, per insaporire delle macedonie di frutta, per fare una limonata, ecc. Ma questo prodotto della natura è un prezioso alleato anche per altri scopi, all’infuori di quelli gastronomici. Nel corso di questo articolo indichiamo come servirsene per alcuni rimedi naturali molto interessanti.

Nello specifico, spieghiamo dapprima a cosa serve dividere il limone in quattro parti per poi ricoprire di sale gli spazi tra i suoi spicchi. E poi, nel paragrafo seguente, come impiegarlo per le pulizie di bagno, cucina e stoviglie. Nello stesso paragrafo, indichiamo anche come usarlo al fine di disinfettare frutta e verdura da usare a scopo alimentare.

Insomma: leggendo le righe successive, vi renderete conto che si tratta di un frutto portentoso per molte ragioni.

Ecco a cosa serve dividere il limone in quattro e aggiungere il sale

Il limone è un buon disinfettante naturale. Attraverso il metodo che vi suggeriamo in questo paragrafo, otterrete un modo molto intelligente, e del tutto naturale, per assorbire gli odori spiacevoli in un ambiente di casa (come ad esempio la cucina) e al contempo rimuovere i batteri nell’aria. A questi benefit se ne aggiungerà anche un altro, di non poco conto: l’ambiente in cui verrà utilizzato questo rimedio naturale avrà un gradevolissimo profumo di limone.

Ecco allora spiegato passo dopo passo come procedere:

  1. Prendere un limone intero e tagliarlo in quattro parti uguali.
  2. Cospargere lo spazio tra gli spicchi con del comune sale da cucina (oppure con il sale dell’Himalaya).
  3. Posizionare le quattro parti di limone su un tavolo oppure su un ripiano, e lasciarlo dov’è.
  4. Nel corso delle ore, agirà gradualmente, rivelandosi davvero efficace.

Quando inizierà a deperire, potrà essere buttato. Ed in seguito sarà possibile ripetere l’operazione con un altro limone, ogni qualvolta lo si desidera.

Si tratta di un sistema particolarmente utile da usare in cucina, quando si preparano alimenti particolarmente odorosi, come i cavolfiori o il pesce.

Il potere disinfettante e pulente del limone

Come evidenziato nel precedente paragrafo, il limone è un ottimo disinfettante. Per questo motivo, può essere utilizzato in alternativa ai prodotti chimici in cucina e in bagno per pulire le superfici.

Come fare ad usarlo in questo modo? Creando un composto che prevede anche l’aggiunta di bicarbonato di sodio. Così facendo, si otterrà un prodotto economico ed efficace che rimuoverà persino lo sporco particolarmente ostinato.

La realizzazione di questa pasta abrasiva si effettua mescolando 1 parte di succo di limone a 2 parti di bicarbonato di sodio, fino ad ottenere un qualcosa di omogeneo da mettere su una spugnetta pulita.

Fatto questo, non servirà altro che strofinare sulle superfici di bagno o cucina per eliminare lo sporco e disinfettare.

Inoltre, il detersivo fai-da-te appena descritto, può essere un ottimo sistema anche per lavare le stoviglie.

Il limone può, inoltre, essere impiegato in una soluzione fai-da-te utile a disinfettare frutta e verdura. In quest’ultimo caso bisogna:

  1. Prendere un contenitore di piccole dimensioni: anche un bicchiere va bene.
  2. Aggiungere al suo interno il succo di 3 limoni, del sale marino (nella misura di un cucchiaio) e del bicarbonato di sodio (nella misura di un cucchiaio).
  3. Mescolare il tutto al fine di creare un composto omogeneo.
  4. Applicare quanto ottenuto sulla frutta e la verdura da pulire.
  5. Lasciare agire per qualche minuto e risciacquare.

Related posts

Coronavirus, cosa dicono le curve? Ecco il dettaglio del 24 Marzo 2020

Ago Cirianni

Mangiare due carote al giorno: cosa può accadere?

Dani

Tinte e liscianti per capelli aumentano rischio di tumore al seno

Francesca Ricci