Salute

Il basilico può stare al sole? Ecco la risposta

Il basilico è una pianta di cui si usano le foglie per insaporire e profumare sughi e pietanze. Si può anche coltivare in casa: per averlo sempre a propria disposizione è possibile farr crescere le piantine in un vaso, da mettere sul balcone o dentro l’abitazione. Il basilico può stare sotto al sole? A questa domanda rispondiamo nel prosieguo del presente articolo.

Non importa se il luogo scelto per coltivare il basilico sia l’interno o l’esterno, a meno che fuori non faccia particolarmente freddo. Si tratta di una pianta che può crescere in modo rigoglioso sia in casa che sul balcone, regalando molte foglie fresche.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, l'integratore che ti fa dimagrire - 4 al prezzo di 1 e la consegna è gratuita

Come piantare il basilico in vaso

Per far crescere il basilico in vaso, occorre del terriccio universale. Il vaso non deve essere troppo piccolo, considerando che la pianta in questione può superare i 60 centimetri di altezza.

I semi delle piante vanno messi a un certa distanza l’uno dall’altro. In seguito bisogna bagnare il terreno. L’irrigazione andrà poi fatta ogni volta che il terreno risulterà asciutto.

Il momento più indicato per piantare i semi è nei mesi primaverili.

Come curare la pianta di basilico

Per germogliare, il basilico impiegherà circa una settimana.

Le piante di basilico necessitano di annaffiature quotidiane, e il momento più indicato per farlo è la mattina presto. Nel caso faccia molto caldo, è consigliabile irrigarlo per due volte al giorno, in orari diversi. Occorre però fare attenzione a non mettere troppa acqua, per evitare pericolosi ristagni idrici, che potrebbero far marcire le piantine.

Infatti, il terriccio usato non dovrà mai essere secco ma neppure sempre eccessivamente umido.

Inoltre, un altro aspetto importante da tenere presente è che, se le piante vengono tenute all’esterno, è altamente sconsigliato posizionare il vaso in mezzo a correnti d’aria.

Quando sulle piantine spunteranno i fiori, bisognerà rimuoverli. L’operazione in questione, anche chiamata cimatura, è molto importante: permetterà alle piante di continuare la loro crescita, evitando che diventino legnose.

Il basilico può stare sotto al sole?

Il basilico ama la luce, ma come evidenziato in precedenza può essere tenuto anche dentro casa, magari vicino a una finestra. Inoltre, occorre tenere presente un aspetto decisamente importante: è sconsigliato esporre le piante di basilico alla luce diretta del sole. Altrimenti le foglie potrebbero rovinarsi.

Quando effettuare la raccolta delle foglie di basilico

A distanza di circa un mese dalla nascita delle piantine, sarà possibile raccogliere le foglie per usarle in cucina come meglio si desidera.

Come conservare le foglie di basilico

Una volta raccolte, se non vengono consumate subito le foglie possono essere conservate in diversi modi:

  • Sott’olio, all’interno di barattoli a chiusura ermetica. Occorre coprire le foglie con dell’olio extravergine d’oliva. Con questo sistema, le foglie saranno da consumare entro due mesi.
  • Sotto sale, anche in questo caso mettendole all’interno di barattoli a chiusura ermetica. Occorre alternare uno strato di foglie a uno strato di sale. Anche così conservate, le foglie si potranno consumare entro due mesi.
  • Nel congelatore: con questo sistema potranno essere utilizzate entro un periodo nettamente superiore ai due mesi previsti per gli altri metodi prima indicati. In questo caso, è sufficiente disporre le foglie su una teglia, metterla nel congelatore, e coprirla con della carta argentata.

Related posts

Patto per la salute:arriva l’infermiere di famiglia

Francesca Ricci

Tutto quello che non sapevi sul fosforo

Francesca Ricci

Abbassare il colesterolo velocemente: tre rimedi naturali

Dani