Salute

Il ravanello fa ingrassare: verità o falso mito?

I ravanelli sono piccoli ortaggi che apportano molti benefici alla salute. Ma questo frutto della natura è spesso tacciato del sospetto di favorire l’aumento del peso corporeo. Il ravanello fa ingrassare: verità o falso mito?

Il ravanello fa ingrassare?

Il ravanello fa ingrassare: verità o falso mito? Falso mito. Questa volta abbiamo voluto dire subito le cose come stanno, senza mezzi termini. E’ ora di scagionare il ravanello da ogni colpa, dall’accusa di favorire l’aumento del peso corporeo e mettere i bastoni tra le ruote a chi segue un regime alimentare ipocalorico. Sì perché il ravanello non solo non fa ingrassare ma è invece l’alleato ideale di chi vuole perdere peso. Il ravanello è l’ortaggio perfetto per purificare il corpo e disintossicarlo, per aiutarlo a eliminare scorie e tossine che si sono accumulate in eccesso a causa di errori alimentari.

Il ravanello è la verdura ideale da gustare tutto l’anno, fresca e leggera, gustosa e semplice da preparare in cucina. Del ravanello si mangia tutto, anche le foglie. Scopriamo qualcosa di più su questo prezioso frutto della natura e sulle sue proprietà benefiche per la dieta.

Le proprietà dei ravanelli

100 grammi di ravanelli contengono solo 12 calorie e sono alimenti assolutamente ipocalorici, perfetti per la dieta dimagrante. In casa possiamo coltivare i ravanelli da noi: sono piccoli e non ingombranti, possiamo tenerli in un vaso sul balcone per averli sempre freschi a disposizione.

Mangiare ravanelli aiuta a restare in forma. E’ perfetto usare questi ortaggi da tagliare a pezzettini nelle insalate, per infondere colore e proprietà nutrizionali aggiuntive al piatto. I ravanelli migliorano la digestione, aiutano la tiroide, rinforzano il sistema immunitario, fanno bene alla pelle e aiutano il lavoro dei reni. I ravanelli sono particolarmente ricchi di vitamine B, C e di un minerale prezioso come il ferro,. Si prestano quindi perfettamente alla dieta di persone che soffrono di patologie anemiche o stress.

Come mangiare i ravanelli

Come mangiare i ravanelli? Questi piccoli ortaggi si possono gustare crudi per così assimilare al meglio le loro proprietà, conditi con un filo di olio extravergine di oliva. Siccome sono un po’ duri si possono preparare incidendoli con un coltello e lasciandoli mezz’ora in ammollo in una pentola piena d’acqua. In questo modo si ammorbidiranno e avranno un sapore meno amaro.

L’ideale è mangiare sempre ravanelli freschi e questo lo possiamo capire dalle foglie: se sono verdi è tutto ok, se sono gialle i ravanelli non sono più freschi. Se conservati in frigorifero, sarebbe bene mangiarli entro cinque giorni.

Dei ravanelli non si butta via niente, neanche le foglie. Le foglie dei ravanelli si possono mangiare cotte o crude, in insalata o all’interno di minestroni di verdure miste come sedano e carote. Il sapore sarà senza dubbio particolare, gustoso e il piatto sarà certamente ricco di proprietà salutari.

Related posts

Quale cioccolato non fa ingrassare? Ecco la risposta

Dani

Pesce:proprietà nutrizionali e benefici

Francesca Ricci

Calcoli delle vie urinarie:cosa sono?

Francesca Ricci