Il Giornale del Buongiorno
Salute

Impasto della pizza in frigo? Ecco perchè non devi farlo!

Preparare la pizza in casa è un’attività molto amata, specialmente in Italia. La soddisfazione di realizzare da soli una ricetta tipica italiana molto apprezzata in tutto il mondo è impagabile. Tuttavia, dovete sapere che la preparazione della pizza richiede molte più attenzioni di quante potreste immaginare. E’ questo il motivo per il quale non sempre si riesce ad ottenere un ottimo risultato. In questo articolo cercheremo di fornirvi una lista contenente gli errori più comuni che si possono commettere quando si decide di preparare la pizza a casa. In più, tratteremo un punto molto importante: si può conservare l’impasto della pizza in frigorifero?

Conservare l’impasto della pizza in frigo

L’impasto della pizza può essere inserito nel frigorifero, tuttavia lo si può fare soltanto se deve essere utilizzato entro pochi giorni. Può essere conservato all’interno di un contenitore di grandezza medio-grande. Se invece avete intenzione di utilizzarlo in un perido di tempo superiore a 1-2 giorni, allora la soluzione migliore è congelarlo.

L’impasto di pizza lievita in frigo?

L’impasto della pizza può essere messo a lievitare anche nel frigorifero, ma naturalmente l’intero processo richiederebbe molto più tempo. Di solito si decide di utilizzare questo modo solamente quando si ha a disposizione un impasto molto umido. Anche perché, per ultimare il tutto saranno necessarie circa 12 ore. Per poter lievitare nel giro di poche ore, il procedimento migliore da seguire consiste nel mettere l’impasto in un grande recipiente di vetro ben oliato, e coprirlo con un panno pulito. Il recipiente andrà lasciato a temperatura ambiente, se possibile, all’interno di un forno spento.

Il sale si può aggiungere in qualsiasi momento?

Alcune persone decidono di aggiungere il sale alla pizza senza prestare attenzione al momento esatto in cui farlo. Tuttavia, si tratta di uno degli ingredienti da dosare nell’impasto nel momento opportuno. Lievito e sale possono andare in conflitto tra loro, di conseguenza l’aggiunta del sale deve essere fatta soltanto una volta ultimate tutte le altre operazioni della preparazione dell’impasto.

All’interno dell’impasto va aggiunto dello zucchero?

In realtà si tratta di un grave errore pensare che lo zucchero non sia necessario durante la preparazione dell’impasto. Si tratta infatti di un ingrediente fondamentale per facilitare il processo di lievitazione. Il momento più opportuno per inserirlo è quando si inserisce anche il lievito.

Per cuocere la pizza è sufficiente lasciarla in forno e aspettare?

La fase di cottura della pizza è probabilmente una delle più delicate, proprio per questo non è sufficiente metterla a cuocere in forno e aspettare, come invece fanno in molti. Non tutti hanno la fortuna di avere in casa un forno a legna, ma per poter realizzare delle pizze che siano molto simili a quelle delle pizzerie anche con un forno da cucina, consigliamo di procedere seguendo questi passaggi fondamentali:

  1. Mettere la pizza cruda in una teglia da forno.
  2. Introdurre la teglia nella parte più bassa del forno.
  3. Lasciare cuocere a 250 gradi circa, per 10 minuti.
  4. Trascorsi i 10 minuti, apirire il forno.
  5. Prendere la teglia, spostarla nella parte centrale del forno, e aspettare che la pizza sia pronta.

Seguendo questi passaggi la base risulterà cotta al meglio e croccante.

Related posts

Lavare i denti prima della colazione: è una cosa corretta?

Beatrice Verga

Rimedi naturali per la glicemia: tre metodi incredibili

Dani

Il cacao contiene caffeina? Ecco la verità

Federico Curcio