Animali

Diarrea nel cane: cosa fare e come comportarsi

Il tuo cane ha la diarrea e non sai esattamente cosa fare e come comportarti: non avere paura e non farti prendere dal panico. Il cane non è tanto diverso dall’essere umano e la diarrea è spesso il sintomo di un problema digestivo o di una infezione intestinale. Ci sono anche i casi in cui la diarrea è la spia di allarme di un problema più complesso, ma serve una certa cronicità dell’avvenimento. Se il tuo cane ha avuto un episodio di diarrea sporadica puoi fare delle valutazioni prima di portarlo dal veterinario.

Diarrea nel cane: cosa fare e come comportarsi

La prima cosa da fare quando il cane ha un episodio di diarrea e dargli dell’acqua a temperatura ambiente e farlo bere: la diarrea, come il vomito, porta il cane a disidratarsi rapidamente e i liquidi persi nelle feci vanno rapidamente reintegrati. Lascia la ciotola dell’acqua a sua disposizione e cambia l’acqua più frequentemente rispetto al solito. Toglila soltanto se il cane avesse problemi di vomito: in questo caso devono bere poco e ad intervalli. Una volta reidratato il cane, puoi passare alla riflessione su quanto sta accadendo e alle valutazioni legate al cibo.

Sospendere per 12 ore l’alimentazione del cane per non sottoporre il suo intestino a uno stress ulteriore proveniente da altro cibo può essere una buona idea. Dopodiché il cane può ricominciare a mangiare, in modo leggero, poco alla volta. Se effettui un’alimentazione casalinga il consiglio è di dare della carne cotta in piccoli pezzetti purché il cane tolleri questi alimenti. Non dategli per un po’ di tempo cibi grassi ed evitate i premi e gli stuzzichini finché le feci non saranno tornate solide. Ovviamente abbiate cura di non dare al cane avanzi di cibo umano oppure latte e suoi derivati. Potreste prendere in considerazione anche l’idea di aiutare il recupero della flora batterica intestinale del vostro cane dandogli dei probiotici, contenuti nei comuni fermenti lattici di utilizzo umano.

Più episodi di diarrea consecutivi anche in seguito ai piccoli accorgimenti sull’alimentazione del cane possono essere un segnale preoccupante. Se il cane arriva a due giorni di seguito di diarrea è il caso di consultare subito un veterinario. La stessa considerazione va fatta se la diarrea ha tracce di sangue, oppure se il cane anche in fase di riposo ansima e sembra avere crampi, o ancora se il cane mostra depressione o letargia. In ogni caso non somministrare agli animali farmaci di propria iniziativa: può essere molto pericoloso. La diarrea nei cuccioli può essere un fattore molto delicato: sono rari i casi, ma in poche ore il cane giovane potrebbe avere alcune funzioni vitali compromesse.

 

L’articolo è prodotto e pubblicato a scopo puramente informativo. Non si sostituisce a consulti e a visite con il veterinario di fiducia, che restano la base fondamentale della gestione sanitaria del cane e di ogni animale domestico. In qualsiasi caso invitiamo a tenere il proprio veterinario come punto di riferimento per qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Related posts

Perché il cane ruba il cibo? Ecco come evitare che succeda ancora

Alberto Sanci

Sai che animale è il diavolo della Tasmania recentemente reintrodotto in natura dopo 3000 anni?

Federica Polizzotto

Come funziona la memoria dei gatti? Cosa ricordano i felini?

Alberto Sanci