Salute

Mangiare pinoli di sera aiuta a dormire meglio? Questa la verità

I pinoli sono dei piccoli semi appartenenti all’albero di pino che possono essere mangiati. Questi semi molto spesso sono inseriti all’interno delle ricette Europee, del Nord America e Asiatiche non solo per il loro ottimo sapore ma anche, per le loro proprietà benefiche. Ma è vero che mangiare pinoli di sera aiuta a dormire meglio? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

I pinoli

I pinoli si trovano all’interno delle pigne, per farli uscire occorre schiacciarle con un sasso o un piccolo martello facendo attenzione a non schiacciare anche i pinoli. Quando rimangono conservati all’interno della pigna, i pinoli possono resistere per molto tempo. Se invece avete acquistato dei pinoli al supermercato, molto probabilmente li avrete trovati già sbucciati, in questo caso dovrete conservali in frigorifero, possibilmente all’interno di contenitori di vetro sterilizzati o di plastica, e dovrete mangiarli entro 1 o 2 mesi.

Proprietà dei pinoli

I pinoli sono ricchi di proteine e di fibre vegetali. Oltretutto, sono un’ottima fonte di zinco, vitamina B2 e potassio. All’interno dei pinoli sono presenti anche altri sali minerali come calcio, ferro e magnesio e la vitamina E . i pinoli hanno un apporto calorico elevato, ma, considerato che normalmente non vengono consumati in grosse quantità, ciò non costituisce un problema. I pinoli sono privi di glutine e sono quindi indicati per la preparazione di ricette per celiaci, in più sono considerati una valida alternativa nella dieta di persone con allergie alimentari al frumento. I pinoli hanno anche proprietà antiossidanti e aiutano il tessuto cutaneo a restare tonico, elastico e giovane. Naturalmente per via del loro valore calorico elevato è sconsigliato mangiarne troppi.

I pinoli mangiati la sera facilitano il sonno?

Per quanto possa sorprendervi è vero, i pinoli fanno parte della classifica degli alimenti che favoriscono il buon sonno. Durante la sera, il corpo aumenta la produzione di melatonina. Il compito di questa sostanza è quello di facilitare il passaggio dalla fase di veglia a quella di sonno. Per sintetizzare la melatonina, l’organismo utilizza il triptofano, un amminoacido presente proprio nei pinoli. In 100 grammi di pinoli, sono presenti 300 milligrammi di triptofano. Il triptofano però, da solo non favorisce il sonno, per riuscirci deve essere combinato con altri elementi come l’Omega 3, le vitamine del gruppo B e il magnesio. I pinoli sono semi che contengono tutti questi elementi ed è proprio per la loro particolare composizione che sono un ottimo alimento che aiuta a dormire meglio!

I pinoli in cucina

I pinoli vengono utilizzati nella cucina da centinaia di anni. Qualche volta vengono tostati per esaltarne il sapore e vengono inseriti in diverse ricette tipiche provenienti da tutto il mondo. In Italia i pinoli sono utilizzate per diverse ricette tipiche come il pesto alla genovese o la pasta con le sarde che viene preparata con pinoli e uva passa. Nella cucina mediterranea, e anche in quella araba, i pinoli vengono utilizzati per arricchire salse e insalate. Tuttavia, possono anche essere utilizzato per la realizzazione di dolci cone: biscotti, gelati e torte.

Related posts

Sindrome di Tourette: non c’è niente da ridere!

Francesca Ricci

Rifinire la barba in 10 semplici passaggi senza rossori e graffi

admin

“Attenzione allo zenzero!”: ecco quando può fare molto male

Dani