Salute

La soia come agisce sul metabolismo? Ecco la risposta

La soia è un legume appartenente alla stessa famiglia dei fagioli e delle lenticchie. Come anche gli altri legumi, la soia è ricca di proteine vegetali, è priva di colesterolo e ha parecchie fibre e minerali come calcio, fosforo e potassio, importanti per la nostra salute. La soia è anche alla base di un’alimentazione sana ed equilibrata, questo poiché, per tenersi in forma, occorre mangiare varietà diverse di proteine, possibilmente circa 50% di origine vegetale e 50% di origine animale. E per quanto riguarda le proteine, la soia permette una vasta scelta di alimenti perché è molto versatile in cucina e può essere utilizzata per realizzare bevande, pietanze, dessert e latte. Ma è vero che la soia agisce sul metabolismo? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

Perché scegliere di mangiare la soia?

La soia è un cibo importantissimo infatti aiuta a ridurre il colesterolo, regolare la fame e migliorare il funzionamento del metabolismo. La soia è ricca di proteine nobili in misura superiore a quella degli altri legumi. Al suo interno sono contenuti gli otto aminoacidi essenziali che il nostro organismo non è in grado di “fabbricare” da solo e che è costretto a prendere dagli alimenti. La soia è uno dei pochi cibi proteici che aiuta ad abbassare il colesterolo cattivo, mentre mantiene costante il livello di quello buono.

La soia ha un basso indice glicemico

La soia, etutti i suoi derivati, fornisce al nostro organismo energia in modo lento e progressivo, senza produrre il picco di insulina che scatena fame e voglia di zuccheri. Quindi è ideale per chi soffre di diabete.

La soia abbassa il colesterolo

La soia contiene una sostanza molto importante per la salute: la lecitina, un emulsionante naturale che mantiene in sospensione il colesterolo presente nel sangue impedendo che si depositi sulle pareti delle arterie.

La soia fornisce acidi grassi essenziali

I polinsaturi, presenti nella soia, proteggono il nostro sistema cardiovascolare, come gli Omega 3. La soia è anche una buona fonte di vitamine E e B9 e di minerali come ferro e potassio.

La soia regola la fame e aiuta a dimagrire

Alcuni studi hanno dimostrato che la soia ha un ruolo importante sui sul senso della fame/sazietà. Secondo le rivelazioni statistiche, nei grandi consumatori di soia si riscontrano bassi indici di massa corporea (IMC), questo significa persone magre, con prevalenza di massa muscolare piuttosto che di grasso.

La soia aiuta in caso di problemi di ciclo e di menopausa

Gli isoflavoni contenuti nella soia riequilibrano sia l’eccesso di estrogeni che causa la sindrome premestruale, sia la carenza di estrogeni che si verifica in menopausa, riportando gli ormoni a livelli corretti.

Mangiare soia fermentata allunga la vita?

Alcuni studiosi giapponesi hanno analizzato il rapporto tra il consumo di cibo a base di soia fermentata e il rischio di morte per motivi come: cancro, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie, infortuni e altre cause. Il team di scienziati ha identificato i decessi delle persone, scelte come volontarie è che si erano nutrite di alimenti a base di soia fermentata, nel corso di quindici anni, analizzandone i rispettivi certificati di morte.

Related posts

Quale cioccolato non fa ingrassare? Ecco la risposta

Dani

Tutto quello che non sapevi sul fosforo

Francesca Ricci

Reddito d’emergenza: chi può richiederlo e come?

Beatrice Verga