Salute

Cosa succede se mangi ricotta salata: ecco la risposta incredibile

La ricotta salata è un formaggio tipico della cucina italiana. Può essere mangiato a pezzi, inserito in alcune ricette o semplicemente grattugiato sopra dei piatti di pasta. Ma cosa succede se si mangia ricotta salata? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

Cosa succede a chi mangia la ricotta salata?

La ricotta salata apporta al nostro corpo molte proteine di qualità elevata. Attenzione però a non considerare la ricotta salata un latticino magro. In base al metodo in cui viene prodotta e dell’origine del siero, può avere un apporto calorico più o meno elevato. Per esempio i derivati del latte di bufala sono più calorici rispetto a quelli classici. Un altro aspetto da non sottovalutare esche la ricotta salata è anche ricca di sodio. 100 grammi di ricotta salata contengono circa 280 calorie: 73% di lipidi, 18% di proteine, 9% di carboidrati.

La ricotta e il colesterolo

La ricotta contiene 51 mg di colesterolo per 100 grammi di prodotto. La ricotta è povera di grassi e ricca di minerali e proteine. La ricotta viene considerata tra i migliori formaggi poiché è povera di lipidi, ma ricca di proteine e minerali come il calcio e il fosforo, ma anche le vitamine retinolo e riboflavina. I nutrizionisti consigliamo di consumarne due porzioni a settimana.

La ricotta e la pressione alta

La ricotta fresca è uno dei formaggi consigliati a chi soffre di pressione alta. Alcuni studi sostengono che i latticini a basso contenuto di grassi come latte, yogurt, e formaggi magri forniscono molto calcio che, in combinazione con il potassio, aiutano a ridurre la pressione sanguigna. La scelta, quindi, di formaggi magri come mozzarella, feta, ricotta, fiocchi di latte, è una buona opzione per gestire la pressione alta. Tuttavia, la ricotta salata, come abbiamo già detto, è ricca di sale, rispetto alla ricotta fresca, quindi potrebbe causare problemi se di soffre di pressione alta.

Mangiare ricotta salata fa perdere peso?

Un recente studio ha supposto che mangiare ricotta, prima di andare a dormire, potrebbe aiuta a dimagrire. Lo studio, però, non è ancora stato provato. Quando si parla di perdere peso bisogna sempre tenere in mente che i pareri dei nutrizionisti sono spesso discordanti. Alla base esistono delle regole che sono quasi uguali per tutti ma quando si tratta di applicarle non sempre ci si trova d’accordo. Mangiare ricotta prima di dormire potrebbe accelerare il metabolismo ma questo va ancora dimostrato.

Mangiare ricotta tutti i giorni fa dimagrire?

La ricotta non è un formaggio grasso e per questo è consigliata sia durante la dieta dimagrante che durante una semplice dieta quotidiana di mantenimento. Esistono diversi siti internet che sostengono che mangiare tutti i giorni la ricotta fa dimagrire. Dovete però fare attenzione poiché non esistono conferme scientifiche che lo dimostrino. Essendo la ricotta prodotta dal siero, la maggior parte dei grassi rimane nel caglio e nei formaggi e non va a finire nel siero. La ricotta fresca, essendo ricca di acqua ha un elevato potere saziante anche se magra.

Related posts

Come mettere l’impasto della pizza in frigo: breve guida

Dani

Cosa può provocare una dose eccessiva di Ecstasy ?

Francesca Ricci

“””Non mangiare tonno in scatola””: ecco cosa puoi trovarci”

Federico Curcio