Salute

Porri, meglio mangiarli crudi o cotti? Ecco la risposta

I porri dovrebbero essere mangiati cotti o crudi? Se ti stai facendo questa domanda, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare le risposte in merito.

Porri: i benefici

I porri sono verdure appartenenti alla famiglia delle Alliaceae. Quando li si nomina, si chiamano in causa numerosi e importanti benefici. Tra questi è possibile citare la presenza di diversi antiossidanti preziosi per la salute.

I principali sono la vitamina A, fondamentale per la bellezza della pelle e per l’acutezza della vista. Un doveroso cenno deve essere fatto anche alla vitamina C o acido ascorbico, alleata della lotta contro i radicali liberi e dell’efficienza del sistema immunitario.

I porri sono anche fonti di vitamina E o tocoferolo, essenziale per la prevenzione dell’invecchiamento precoce. Uscendo dall’ambito degli antiossidanti, è importante fare riferimento alle vitamine del gruppo B. I porri sono soprattutto fonti di niacina, vitamina B6, tiamina, riboflavina, nutrienti la cui assunzione aiuta tantissimo a mantenere attivo il metabolismo.

I porri, che sono fonti di quella straordinaria alleata della buona coagulazione del sangue che è la vitamina K, contengono anche potassio, minerale che aiuta a mantenere regolare la pressione arteriosa, prevenendo uno dei principali fattori di rischio per la salute cardiovascolare.

Non c’è che dire: i porri sono dei veri toccasana per la salute! Tra i motivi per cui fanno bene alla salute rientra pure la presenza di calcio, minerale importante per il benessere delle ossa, di fosforo, essenziale per trasformare in energia il cibo che mangiamo. Disponibili sul mercato, tutto l’anno, i porri, esattamente come l’aglio, contengono allicina, anche se in quantità minori.

Porri: meglio cotti o crudi?

Mangiare porri: meglio cotti o crudi? Gli esperti raccomandano la seconda alternativa. Il motivo è molto emplice e riguarda il fatto che, in questo modo, è possibile portare in tavola verdure più ricche di principi nutritivi.

A questo punto, è naturale chiedersi come consumarli. I porri crudi si possono aggiungere all’insalata, ma anche a mix di varie tipologie di verdure crude. Inoltre, i porri si possono aggiungere al pinzimonio. Una raccomandazione da mettere in atto quando li si mangia crudi prevede il fatto di evitare di tagliarli diverse ore prima di portarli in tavola.

Il motivo è molto semplice: il rischio, agendo in maniera diversa, è quello di annerirli. Concludiamo facendo presente che i porri sono ottimi anche cotti da utilizzare nelle torte salate e come base per vellutate e gustosi minestroni.

Related posts

Mangiare melagrana ogni giorno: ciò che accade è pazzesco

Beatrice Verga

Ingrediente segreto nella Coca Cola? Ecco di cosa si tratta

Dani

Come sconfiggere l’insonnia?Ecco qualche consiglio!

Francesca Ricci