Soldi e Risparmio

Contributo INPS da 1500€: ecco come richiederlo

In questi mesi di difficoltà per via dell’emergenza sanitaria, le istituzioni hanno messo in campo diverse misure per venire incontro alle categorie più colpite dalla crisi. A tal proposito, è il caso di citare il contributo INPS da 1500€.

Se vuoi sapere di cosa si tratta e a chi è dedicato, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare tutte le informazioni in merito.

Bonus per partite IVA, autonomi e co.co.co

A rendere nota l’istituzione del contributo INPS da 1500€ ci ha pensato la circolare dell’ente n° 104, emessa lo scorso 18 settembre. Questo bonus è dedicato a:

  • Partite IVA
  • Autonomi
  • Co.co.co

Si tratta di preciso di bonus di 500 euro per un limite massimo di 3 mesi. Questi contributi per categorie particolarmente colpite dalla pandemia vanno ad aggiungersi all’indennità Covid già pre esistente e relativa ai mesi di marzo, aprile e maggio (in questo caso, il riferimento normativo riguarda i Decreti Cura Italia e Rilancio).

Per essere precisi, facciamo presente che  introdurre l’indennità di 3 mesi è stato il Decreto Cura Italia (Decreto Legislativo n° 18/2020), che parla di questo contributo all’articolo 44-bis. La successiva legge di conversione, emanata il 24 aprile 2020, ha confermato il tutto.

Dato che si tratta di un‘indennità da 500 euro per un massimo di tre mesi, si tratta a tutti gli effetti di un contributo di 1500€ erogato sulla base dell’effettivo periodo di chiusura dell’attività professionale.

Requisiti

A chi spetta il contributo INPS da 1500€? La normativa prevede la possibilità di accedere a questo bonus per i lavoratori che, al 23 febbraio 2020, risultavano attivi nei Comuni espressamente indicati nell’allegato al DPCM del 1° marzo 2020.

Nel giorno di febbraio sopra ricordato, a quasi un mese dalla dichiarazione dello stato di emergenza per via del Covid-19, il Governo ha approvato il decreto legge n° 6, il primo passo per introdurre misure di aiuto in un contesto inedito per la cittadinanza.

Lo scorso 1° marzo, in attuazione del decreto sopra ricordato, Giuseppe Conte ha scelto di adottare un decreto specifico con il fine di prorogare le misure economiche con lo scopo di venire incontro a chi si trova in difficoltà economica per via dell’emergenza sanitaria.

A questo punto, è naturale chiedersi quali siano i Comuni sopra citati. Ecco l’elenco:

  • Bertonico
  • Casalpusterlengo
  • Castelgerundo
  • Codogno
  • Fombio
  • Castiglione d’Adda
  • Maleo
  • San Fiorano

Ricordiamo infine che nella circolare INPS n° 104 vengono messi in primo piano i requisiti per l’idoneità alla ricezione del bonus. Per quanto riguarda le modalità richiesta, l’utente è tenuto a inviare l’istanza esclusivamente per via telematica.

Related posts

Monete granducato di Toscana: incredibile, ecco quanto valgono!

Beatrice Verga

Monete e Covid 19: sono veramente pericolose?

Beatrice Verga

Vecchie monete di rame: ecco quanto possono valere

Beatrice Verga