Il Giornale del Buongiorno
Soldi e Risparmio

Monete antiche americane di valore: queste sono le più preziose

Se stai leggendo questo articolo, significa che vuoi sapere qualcosa di più in merito alle monete antiche americane di valore. Perfetto: nelle prossime righe, abbiamo raccolto alcune specifiche utili in merito.

Lincoln Penny

Quando si parla di dollari antichi di valore, questa moneta di 1 centesimo risalente al 1914 è uno dei riferimento più famosi. Si tratta di un pezzo che, come è chiaro dal nome stesso, si contraddistingue per la presenza del volto del Presidente Lincoln.

Nel corso degli anni, questo centesimo di dollaro non così raro è stato venduto a cifre astronomiche. Per rendersene conto, basta ricordare che, nel corso di un’asta del 2006, un collezionista è riuscito a portarselo a casa per una cifra equivalente a circa 95mila euro.

Lincoln Penny on Steel

Eccoci a parlare di un altro centesimo di dollaro che, come dice il nome stesso, è caratterizzato dalla presenza del volto del Presidente Lincoln. Anche in questo frangente, a rendere speciale il pezzo non è la rarità, bensì il materiale con cui è realizzato. Questo centesimo di dollaro, infatti, è stato coniato nel 1944 in acciaio invece che in rame.  A un’asta del 2007, è stata venduta a una cifra pari a circa 103milal euro.

Wheat Penny

In questo caso, parliamo di una moneta antica americana di valore risalente al 1916. Se mantenuto in condizioni ottimali, ossia in fior di conio, può essere venduta a una cifra pari a circa 700 euro.

Indian Head Penny on Ribbon

Questo centesimo di euro risale a un periodo molto particolare della storia USA.Siamo infatti nel 1864, in piena Guerra Civile. Durante questa parentesi importantissima della loro storia, gli USA hanno incontrato forti difficoltà nel reperire materiale necessario alla realizzazione delle monete.

Nel caso di questo centesimo di euro, si parla di un pezzo che è stato coniato dal 1859 al 1864. Nel corso di quest’ultima annata, sul dritto, caratterizzato dalla presenza della testa di un indiano di profilo, è stata aggiunta una “L” maiuscola (sul verso è rimasto il riferimento al valore della moneta espresso in lettere maiuscole e circondato da una ghirlanda).

Ai tempi, furono stampati 5 milioni di pezzi. Non pochi, non c’è dubbio. Di siuro c’è che, oggi come oggi, però, molto pochi sono in condizioni ottimali .Quelli che vengono classificati come fior di conio, possono essere venduti a cifre altissime, pari, per esempio, a circa 145mila euro (l’equivalente di 161mila dollari).

Concludiamo ricordando che, se si hanno dollari antichi che si punta a vendere, è opportuno rivolgersi a siti specializzati, come per esempio Catawiki.

Related posts

Allerta pensioni: ecco cosa potrebbe accadere

Beatrice Verga

Hai monete americane? Ecco quando scambiarle

Beatrice Verga

Aste online di monete: ecco quanto puoi guadagnarci

Beatrice Verga