Salute

Cosa succede se mangi le castagne tutti i giorni? Ecco la risposta dell’esperto

Un tempo le castagne erano considerate “il pane dei poveri”, adesso invece sono utilizzate in tantissimi piatti della nostra cucina, sia dolci che salati. Ma cosa accade se si mangiano le castagne tutti i giorni? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

Proprietà e benefici delle castagne

Per molto tempo le castagne erano l’alimento ideale per i poveri. Le castagne sono un frutto molto prezioso, sia per la bellezza degli alberi di castagno, appartengono alla famiglia delle fagaceae e sono molto diffusi nell’Europa meridionale e in particolare in Italia, sia per le loro proprietà e qualità. Dentro una buccia marrone, grande e resistente, c’è una polpa che ha molteplici caratteristiche energetiche e nutritive. Per questi vari motivi, le castagne, sono un classico frutto della cultura. Dalla polpa delle castagne si ricavava la farina di castagna, per una serie di applicazioni, dal pane ad alcuni piatti. Oggi la farina di castagne non è più molto diffusa, anche se, l’uso delle castagne, si è molto ampliato, al giorno d’oggi, infatti, esistono tantissime ricette che prevedono il loro utilizzo, dagli antipasti al dolce.

Quali sono le migliori castagne italiane?

Le migliori castagne italiane vengono da sei località, da Nord a Sud del Paese. In particolare: Cuneo (Piemonte), Combai (Veneto), Marradi (Toscana), Vallerano (Lazio), Montella (Campania, zona dell’avellinese), Roccaspide (di nuovo Campania, zona del Cilento). Quindi, per trovarle, anche quando una di queste zone è colpita o dalla siccità o da qualche insetto, per colpa di piante messe in produzioni ma provenienti dalla Cina, ci sono sempre le altre dove le castagne non mancano.

Cosa accade se si mangiano castagne tutti i giorni?

Le castagne hanno un valore nutrizionale simile a quello del pane integrale, le castagne associano anche sali minerali importanti come fosforo e potassio, vitamine B2 e PP fondamentali per la salute dei tessuti, una buona percentuale di fibre e acido folico, una vitamina in grado di prevenire alcune malformazioni nel feto, motivo per cui le castagne sono un alimento da non trascurare durante la gravidanza e soprattutto tanti carboidrati complessi che le rendono una fonte di energia per l’intero organismo. Ciò nonostante, è proprio l’elevata percentuale di carboidrati che rende le castagne un alimento molto calorico da gustare con moderazione. Mangiare tutti i giorni castagne significa ingerire una vera e propria miniera di sostanze benefiche. È per tutte queste buone qualità che questo alimento di dovrebbe essere presente all’interno della nostra alimentazione almeno tre volte a settimana, soprattutto nei periodi di stress e stanchezza. Mangiare le castagne può essere un rimedio naturale utile nel caso in cui si soffra di inappetenza o in quelli in cui si richiede un’alimentazione ricostituente. Senza dimenticare che il loro potere energetico le rende delle alleate per chi pratica sport o svolge lavori particolarmente faticosi. Oltretutto, i principi attivi contenuti nelle foglie e nella corteccia di castagno sono un toccasana per combattere la tosse e disinfettare le vie respiratorie. Per utilizzare al meglio tutte le proprietà benefiche si può preparare un infuso da riutilizzare anche come tonico astringente della pelle. La polpa delle castagne invece può essere utilizzata per la realizzazione di un’ottima crema fluida da utilizzare come detergente o maschera emolliente per il viso.

Related posts

Le lenticchie in scatola vanno lavate? La risposta per il tuo bene

Beatrice Verga

Pesce:proprietà nutrizionali e benefici

Francesca Ricci

Il basilico è tossico? Attenzione alla risposta

Federico Curcio