Nessuno lo sapeva ma esiste una bevanda che mantiene giovane il cervello

Il cervello è indubbiamente l’organo principale per importanza del nostro corpo, essendo adibito a ogni “comando” e controllo dello stesso.

Ecco perchè c’è sempre più attenzione sul mantenimento delle nostre funzioni cognitive sia attraverso un esercizio celebrale costante ma anche attraverso la dieta che può avere una funzione molto importante in tal senso. Esistono infatti alimenti che hanno effetti più o meno positivi e negativi sul cervello.

Oggi andremo ad esaminare alcune bevande che riescono ad avere un effetto molto positivo sul funzionamento dell’apparato celebrale.

La bevanda che fa bene al cervello

Sostanze come il caffè, se non assunto in quantità eccessive, può mantenere il cervello “allenato” avendo la caffeina delle note proprietà “eccitanti”.
Tuttavia la bevanda consigliata per mantenere un certo grado di operatività sembra essere il : alcuni studi avviati dall’università di Singapore, con la collaborazione di quelle di Cambridge ed Essex, ha infatti evidenziato come un consumo costante di tè sviluppato su più decenni ha aumentato le capacità cognitive delle persone prese in esame ed in generale una maggiore efficienza generale da parte del cervello.

Conclusioni

Lo studio, pubblicato alcuni anni fa sulla rivista Aging ha infatti ampliato i già numerosi e conosciuti pregi di questa diffusissima bevanda, che già è parte integrande di numerose culture anche molto antiche (come quella giapponese e senza andare troppo lontano, quella britannica). Il capo della ricerca del sopracitato studio ha affermato che in generale il tè aiuta concretamente contro il declino dell’organizzazione cerebrale legato all’età, permettendo una migliore organizzazione dei canali di informazione della mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *