Metabolismo lento? Ecco quattro alimenti che risolvono subito

Mantenere la linea evitando di ingrassare è uno dei più grandi “dilemmi” del mondo moderno: gli standard di bellezza tendono a cambiare gradualmente nel corso degli anni ma pur essendo spesso totalmente irrealistici sono sopratutto fondati sullo stato di salute sul corpo umano. Per ogni specifico fisico esiste un “peso forma” e l’alimentazione rappresenta un fattore importantissimo per mantenerlo in equilibrio.

Cos’è il metabolismo lento?

Nell’ambito legato al nostro corpo, il metabolismo è il processo che vede la trasformazione delle cellule di un determinato tipo trasformarsi in altra tipologia: sostanzialmente quando si parla di alimentazione si intende il processo che trasforma cibo e bevande ingeriti in sostanze “compatibili” per l’organismo che vengono solitamente assorbite nei nutrienti oppure espulse successivamente. Questo processo risulta quindi indispensabile per la gestione anche del peso, che viene inevitabilmente influenzato dalla rapidità e dall’efficienza dell’organismo.

Gli alimenti adatti

Quello che determina l’efficenza del metabolismo è una serie di fattori, ma anche l’alimentazione può accelerarne il ritmo, permettendo così anche di perdere peso.

Com’è facilmente immaginabile, è meglio prediligere cibi leggeri che non risultano “difficoltosi” da digerire per il nostro corpo ma che lo tengono al contempo “occupato”: ecco qualche esempio di tipologia di alimenti consigliabile:metabolismo-lento

I cereali – La fibra è un carboidrato che ha bisogno di un’elevata quantità di energia per essere assimilato, tenendo quindi molto impegnato il nostro organismo, oltre ad avere effetti benefici in funzione di prevenzione di malattie e disturbi vari. Alcuni esempi di cereali sono riso, polenta, avena, mais, orzo.

Legumi – Qualsiasi tipo di legume, purchè non sia secco, contiene un numero importante di sostanze molto utili. Fagioli, fagiolini, ceci, fave e quant’altro.

Frutta fresca e verdure – Pressochè ogni tipo di frutta fresca va bene allo scopo, mentre per quanto riguarda la verdura meglio optare per melanzane, peperoni, pomodori, porri, zucca gialla, zucchine, broccoli, cetrioli, cipolle, ecc.

Carne bianca – Evitare la carne rossa in favore di quella bianca, ossia carne di coniglio, vitello, agnello, capretto, galletto, pollo, tacchino, faraona. Ok anhe al pesce, sopratutto quello “magro”, come merluzzo, nasello, orata, platessa, pesce spada, tonno al naturale, spigola e salmone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *