Attenzione a mangiare patate germogliate: ecco cosa accade

La patata è uno degli alimenti più amati della popolazione. Sempre presente all’interno della nostra cucina, la possiamo cucinare in tantissimi modi, che siano fritte o al forno o bollite. Però ci sono delle controindicazioni: può capitare che le patate conservate in casa germoglino, e sarebbe sconsigliato l’assunzione in certi casi. Ma andiamo nello specifico.

Si possono mangiare?

Le patate, che sono un tubero ricco di amido e dal gusto neutro, possono essere preparate in tantissimi modi, ad esempio fritte, al forno, si può realizzare il purè oppure ricreare una zuppa aggiungendo delle spezie o aggiungerci semplicemente la pasta. Ma può capitare che alcune volte non siano conservate bene e questo ne causa la creazione di germogli. Esse però continuano ad essere commestibili; ma quando oltre al germoglio la patata inizi a risultare rugosa e non più solida come si dovrebbe presentare, significa che la concentrazione di solanina presente è molto alta e pur non essendo tossica, è sconsigliato l’utilizzo, soprattutto ai bambini. Però c’è un processo che ci permette di mangiarle anche se esse presentano dei germogli: in prima cosa bisognerebbe controllare la scorta di patate, non bisogna acquistare una quantità eccessiva di patate se non si dovrebbero consumare nel breve tempo; in secondo luogo se si notano i germogli prima di usare le patate occorre non solamente sbucciarle, ma verificare che non vi siano macchie verdi e nel caso in cui siano presenti c’è indicazione di una particolare concentrazione di solanina ed è bene eliminare anche la parte verde.

Quando posso mangiare le patate con i germogli?

Si dovrebbe evitare di mangiare le patate con germogli nel caso in cui appaiano rugose e secche, questo infatti implica che il processo di germogliazione della patata è piuttosto avanzato e che acqua e amido sono già passati dalla patata al germoglio, oltre al fatto che la concentrazione di solanina è piuttosto elevata e anche il sapore della patata potrebbe non essere più gradevole.

Come conservare le patate?

I germogli si formano quando la patata è a contatto con luce e ossigeno, per questo motivo quando si comprano le patate si deve avere cura di tenerle al buio: è consigliato conservarle in una cassetta di legno e rivestita con degli strofinacci o semplicemente dei fogli di giornale, evitando così la presenza di una luce eccessiva. La formazione dei germogli è un processo del tutto naturale, il quale dipende dalla presenza di acqua e di amido all’interno della patata. A contatto con la luce si sviluppa la clorofilla e la solanina che sono responsabili della formazione del germoglio e di piccole macchie verdi. Ad essere dannosa per la salute è proprio la solanina che, se assunta in quantità rilevanti, può provocare un’intossicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *