Quali cibi aiutano la memoria? Pazzesco, ecco la lista

Le ricerche legate all’alimentazione negli ultimi decenni hanno dimostrato in maniera sempre più costante e approfondita la collerazione tra i regimi alimentari e il benessere del nostro corpo, nonchè la piena funzionalità dello stesso. Alimentarsi in modo equilibrato e corretto migliora la speranza di vita e permette anche di essere maggiormente produttivi, come dimostrato dall’oramai iconica dieta mediterranea, e fattori come la memoria, un fattore imprescindibile tanto per i giovani che per i più “maturi”.

A nessuno piace dimenticare le cose, e l’alimentazione svolge un ruolo molto importante in tal senso. Quali sono i cibi maggiormente utili per aiutare la nostra memoria?

Cibi per la memoria

Ogni nutrizionista sarà pronto a rimarcare l’importanza di una dieta equilibrata per aiutare anche il nostro cervello a rendere al meglio: una ricerca durata quasi 20 anni ha infatti messo in evidenza l’influenza che determinati alimenti possono avere per le capacità cognitive, alimenti che contengono nutrienti particolarmente utili per la funzione celebrali, come la vitamina J (chiamata anche colina), Vitamine del gruppo B, E, K, e i vari Omega 3 e 6.

Ecco la lista

cibi memoria

  • Merluzzo e salmone, entrambi ricchi di Omega 3 e Vitamina J. L’Omega 3 è particolarmente utile per la memoria e argina i cosiddetti “vuoti di memoria”.
  • Semi di zucca, evitando il consumo se particolarmente salati. Questi semi sono ricchi di zinco, altro elemento utile per il nostro cervello.
  • Spinaci, cavoletti di Bruxelles e broccoli: contengono vitamina K, B9 ed un elevato potere antiossidante.
  • Caffè e cacao fondente, sopratutto se a piccole dosi e combinati tra di loro fanno bene alla mente e alla memoria essendo ricchi di flavonoidi.
  • Arachidi e frutta secca in generale, sono ricchi di serotonina, sostanza indispensabile per a gestione delle energie e del nostro umore, apportano anche ingenti quantitativi di Omega 3 e Omega 6, vitamina B6 e vitamina E.
  • Pomodori, ricchi di licopene, utili anche per limitare la comparsa di malattie degenerative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *