Come bere acqua per eliminare la fame nervosa? Ecco l’incredibile verità

Bevi un bicchiere d’acqua per scoprire se hai la fame emotiva, la fame più pericolosa che fa prendere chili inutili alle persone. Purtroppo non è facile distinguere la fame fisica da quella emotiva. Non sempre, infatti, si ha molta dimestichezza nel riconoscere i segnali che manda il corpo. La fame fisica, a dire il vero, si presenta in genere gradualmente e si placa dopo aver mangiato un pasto. Quando si mangia, invece, e non si ha veramente bisogno di nutrirsi si è di fronte alla fame emotiva che induce a mangiare quando ci si trova in determinati stati psicologici: stress, noia, ansia, felicità o anche depressione. Capire la fame e sapere come influisce sul corpo può aiutare a distinguere tra il sintomo di una necessità fisiologica e un problema di carattere emotivo.

L’acqua aiuta a distinguere la fame reale da quella emotiva. Come fare? Basta bere ogni volta che si ha fame. Gli esperti consigliano, ogni volta che abbiamo fame, di bere almeno un bicchiere d’acqua. E’ un modo per verificare se davvero si ha fame. La prova? Se dopo cinque minuti continua la voglia di fame allora si potrà passare a mangiare perché la fame è vera. Gli stessi esperti aggiungono che nella maggior parte delle volte, dopo avere bevuto, la sensazione di fame svanisce. In questo modo la fame scompare e la linea non si appesantisce. L’acqua ci ha aiutato a scoprire, quindi, la fame emotiva.

Un bicchiere d’acqua contro la fame nervosa

Un bicchiere d’acqua per sconfiggere la fame emotiva. Cosa fare per uscire dal circolo vizioso della fame emotiva? Mangiare per dimenticare ha effetti negativi sulla nostra salute psico-fisica. Oltre al fatto che le emozioni negative tornano subito dopo mangiato c’è da aggiungere che così mangiando si mettono dei chili di troppo. Ecco allora il consiglio, che ripetiamo, per porre fino a questo circolo vizioso. Basta bere ogni volta che si ha fame. Se dopo cinque minuti continua la voglia di fame allora si potrà passare a mangiare perché la fame è vera. Gli stessi esperti aggiungono che nella maggior parte delle volte, dopo avere bevuto, la sensazione di fame svanisce. In questo modo la fame scompare e la linea non si appesantisce.

L’acqua migliora l’umore. Bere acqua in abbondanza contribuisce a migliorare l’umore. La scoperta appartiene ad gruppo di ricercatori americani e francesi che, studiando i cibi e le bevande assunte da 120 donne in buona salute, hanno osservato che “chi beveva maggiori quantità di acqua totalizzava un punteggio più alto relativamente ad alcuni aspetti dell’umore come tensione, confusione, depressione”. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Appetite. Per i ricercatori la spiegazione è nel fatto che la riduzione cronica del consumo di acqua può minacciare la funzione e l’integrità dei neuroni cerebrali, provocando anche alterazioni dell’umore.

L’acqua velocizza il cervello. Secondo uno studio dell’Università di East London bere due bicchieri d’acqua aiuta a velocizzare i tempi di reazione del cervello del 14%. In tutti i soggetti che hanno bevuto acqua prima di risolvere il test, è risultata una maggiore capacità di rispondere agli impulsi. La spiegazione sta nel fatto che la sensazione della sete comporta l’impiego di neuroni che in alternativa utilizzeremmo per altre attività, in questo caso risolvere il test.

L’acqua ci fa essere felici. Il ricercatore Wallace J. Nichols, dopo dieci anni di ricerche ha scritto un libro nel quale dimostra che la prossimità con l’acqua è in grado di indurre il cervello umano al rilascio di sostanze come serotonina, dopamina ed ossitocina, tutte correlate con il benessere mentale e la felicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *