Mangiare limoni tutti i giorni fa bene? Ecco l’incredibile risposta

Il limone è probabilmente l’agrume più famoso ed utilizzato al mondo, sia in cucina ma anche nell’ambito medicinale, essendo molto presente nel mondo dell’erboristeria. Riconoscibilissimo sia per l’inconfondibile aroma e per il gusto aspro e pungente, il limone viene utilizzato sia per la preparazione di bevande, dolci ma anche come condimento, sia nel succo che nella scorza, indispensabile per la preparazione del limoncello, tipico liquore campano.

Limone, origini e proprietà

Difficile datare con precisione la “nascita” del limone, dato che secondi recenti studi genetici è il risultato della “fusione” tra il cedro e l’arancio amaro.

Coltivato ed apprezzato fin dai tempi antichi, è probabile che sia originario dell’estremo oriente ed è stato gradualmente integrato nel vecchio continente a partire dall’Alto medioevo. Oggi il limone, così come la gran parte degli agrumi, cresce prevalentemente in zone calde e temperate, infatti è spesso associato al sud Italia.

I più grandi produttori di limoni risultano essere India, Messico e Cina.

Il limone è un potente antiossidante e regolarizza l’organismo, oltre a fortificarne le difese immunitarie, grazie all’apporto di numerosi nutrienti: è una ricca fonte di vitamina C ma contiene anche fruttosio, glucosio, calcio, ferro, fosforo, rame, sali minerali, manganese, carotene e altre vitamine, come quelle del gruppo A e B.

Mangiare limoni tutti i giorni fa bene? Ecco l’incredibile risposta

Il gusto aspro del limone non è gradito a tutti, ma è comunque possibile mangiarlo come se fosse un frutto.

Nonostante il gusto aspro, un apporto giornaliero di limone non causa veri e propri problemi ad un organismo sano, ma può portare problematiche a chi soffre di problemi correlati all’apparato digerente, come gastrite e colite, visto che tende ad irritare le pareti dello stomaco.

L’acido citrico, che è la sostanza che conferisce al limone il caratteristico gusto, a lungo andare può avere un effetto negativo sullo smalto dei denti, anche se occorrono dosi molto elevate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *