Attenzione a questo formaggio: è uno dei più grassi e nessuno lo sapeva

Una dieta varia ed equilibrata è sempre alla base di una buona salute fisica e mentale.

Mangiare tutto il cibo in quantità limitate e in maniera commisurata alle nostre esigenze ci permette di consumare tutto senza creare troppi problemi.

Tra gli alimenti più discussi delle diete normali e ipocaloriche, troviamo il formaggio.

Molte persone amano il cibo, ma da un punto di vista nutrizionale sarà leggermente sbilanciato verso i grassi.

Fatta eccezione per alcuni formaggi freschi che contengono molte proteine. Anche se quasi tutti i condimenti possono essere considerati una fonte di grassi.

Alcuni formaggi a consumo limitato possono essere consumati nell’arco di una settimana, con una frequenza di più volte alla settimana. È il caso del parmigiano, dello stracchino e del philadelphia.

Partiamo dal presupposto che tutti i cibi consumati con moderazione possano far parte di una dieta equilibrata.

Molti lo comprano senza sapere che questo sarebbe uno dei formaggi più grassi poco adatto alla dieta e al colesterolo alto

Il formaggio è uno degli alimenti più discussi nelle diete normali e ipocaloriche. Uno dei formaggi più consumati e utilizzati nella preparazione di piatti prelibati è la robiola, un formaggio fresco a pasta molle. Di capra o di latte. Ha un gusto delicato, è molto usato in cucina e, per i suoi pregi, viene spesso consumato in grandi quantità. Questo rende più facile superare la quantità consigliata. Tuttavia, è meglio prestare attenzione, perché è un alimento privo di calorie. Infatti, 100 grammi contengono circa 340 kcal. Oltre il 70% delle sue calorie è costituito da grassi saturi. Queste proprietà lo rendono un formaggio, anche per chi soffre di colesterolemia. Molte persone che lo acquistano, infatti, non sanno che sarà uno dei formaggi più grassi, meno adatti alla dieta e ricchi di colesterolo.

Curiosità

Infine, abbiamo detto che la Robiola può essere comunque consumata in una dieta ipocalorica, ma fate attenzione alla quantità e ricordate che i grassi e le calorie non sono affatto bassi. Si possono acquistare quelli freschi direttamente dal banco frigo, ma sono anche confezionati in comodi contenitori a scaffale. Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente indicative e non devono mai sostituire i consigli medici e/oi pareri di esperti. Inoltre, non costituiscono elemento di diagnosi o prescrizione di cure. Per questo, in ogni caso, si consiglia di chiedere sempre il parere di un medico o di un esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.