Offerte luce e gas: si può risparmiare?

0
83
pexels-magda-ehlers-3722212 (1)

Le spese relative al consumo di luce e gas possono essere molto onerose per le famiglie che hanno sottoscritto un contratto non in linea con le proprie esigenze di consumo. Fortunatamente, però, è possibile ovviare a questa situazione; infatti, sarà sufficiente confrontare le tariffe applicate da altri fornitori e, ove consentito, optare per pacchetti che comprendono la fornitura sia di luce che di gas.


Talky Music è un sito web di informazione inserito in Google News con notizie aggiornate 24 ore su 24

Valutare attentamente le offerte luce e gas favorisce un notevole risparmio in bolletta: un vantaggio ed un beneficio da non sottovalutare assolutamente.

Come scegliere il fornitore di energia elettrica più conveniente?

È bene ribadire un concetto molto semplice e, purtroppo, poco diffuso: le tariffe dell’energia elettrica e del gas si possono confrontare, proprio come accade per qualsiasi altro prodotto o servizio.

Questa possibilità dovrebbe entrare a far parte delle abitudini degli italiani, in quanto consente un importante risparmio in bolletta senza rinunciare alla qualità.

La liberalizzazione del mercato dell’energia consente a tutti gli intestatari di un’utenza energetica di scegliere e selezionare l’offerta luce e gas che ritengono essere più conveniente scegliendo tra le proposte e le offerte applicate da ciascun fornitore.

È possibile affidare la gestione dell’utenza del gas e della luce ad un unico fornitore. Qual è il vantaggio?

Tale scelta consente di poter beneficiare di un ulteriore sconto in bolletta e di differenti promozioni strutturate ad hoc per garantire al cliente il massimo dell’efficienza senza gravare eccessivamente sulle tasche familiari e personali.

Quali sono i vantaggi della liberalizzazione del mercato dell’energia?

La liberalizzazione del mercato dell’energia ha, come facilmente comprensibile, fatto che sì che nascessero nuove e più concorrenziali aziende che operano nel settore in questione.

Ovviamente, la moltitudine di offerte e di proposte ha prodotto una duplice conseguenza per il cliente finale.

Se da un lato il cliente è libero di scegliere e di valutare la tariffa che meglio risponde alle esigenze economiche, dall’altro nasce un disorientamento che si concretizza nella difficoltà di scegliere la propria tariffa.

Per ovviare all’indecisione, quindi, si potrebbero scegliere le tariffe e le offerte che combinano l’erogazione del servizio di energia elettrica e del gas.

Come leggere la bolletta della luce e del gas?

 In Italia, il mercato libero dell’energia elettrica è nato negli anni ’90. Il decreto legislativo n. 7 del 16 marzo 1999 ha liberalizzato i mercati consentendo ai clienti di poter scegliere liberamente il fornitore a cui affidarsi.

Leggendo la bolletta della fornitura relativa ai consumi di gas e luce è possibile notare alcune voci specifiche.

Vi sono, infatti, le voci decise dall’Autorità di Regolamentazione Energia Reti e Ambiente (ARERA) che non differiscono da fornitore a fornitore, ma sono uguali per tutti.

E vi sono voci stabiliti direttamente dal fornitore ed è a questi ultimi che bisogna prestare particolare attenzione per poter risparmiare in bolletta.

Insomma, sia la spesa relativa al consumo del gas che dell’energia elettrica difficilmente potranno essere azzerate, in quanto fanno parte della quotidianità casalinga e professionale.

Fortunatamente, però, è possibile informarsi e comparare le offerte applicate dai vari fornitori. Se rinunciare è difficile, risparmiare è molto facile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here