Attenzione a mangiare carne con colesterolo e glicemia: ecco cosa può accadere

L’importanza di una dieta equilibrata unita ad uno stile di vita non troppo sedentario è oramai un requisito fondamentale non solo per mantenere uno stato di forma fisica di buon livello ma sembra essere una soluzione “basica” per contrastare o limitare gran parte delle malattie più diffuse al mondo.

L’alimentazione infatti, seguendo il vecchio detto “siamo ciò che mangiamo” risulta essere particolarmente importante, e in base a questo “insegnamento” si sono sviluppate una lunga serie di diete, consigli e vari regimi alimentari più o meno efficaci. Quasi tutte di queste tuttavia non prevedono l’utilizzo della carne, sopratutto quella rossa, che viene indicata come dannosa in ogni occasione.

Attenzione a mangiare carne con colesterolo e glicemia: ecco cosa può accadere

Il colesterolo in senso generico rappresenta un lipide indispensabile per il nostro corpo, ma valori troppo alti della variante “cattiva”, definita LDL ( da lipoproteine a bassa densità) creano situazioni problematiche per l’organismo che possono far insorgere problemi cardiovascolari. E’ bene ricordare che solo il 20 % del colesterolo viene introdotto dal cibo, il restante viene infatti sviluppato dall’organismo stesso. La carne può essere integrata con valori alti di colesterolo? Si, se con moderazione, basandosi sul contenuto di grasso e considerando il taglio della carne.

Carne “magra” come bistecche di vitello o bovino non hanno solitamente valori di colesterolo superiori a 75 mg/hg, il che significa che è possibile consumarne, in dosi “normali” almeno 2-3 volte a settimana. In tal senso non vi è differenza sostanziale tra carne rossa o bianca.

Discorso simile per chi soffre la glicemia alta, un apporto di carne magra, come il controfiletto, bistecca di fianco di manzo, fettine di maiale e pollame senza pelle, non creano grandi problemi se consumati in modo congruo. Da evitare invece le costolette, salsicce, hot dog e qualsiasi forma di carni lavorate, che sono spesso piene di sodio ed altre sostanze che fanno salire molto i livelli di glicemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.