Piante medicinali per la glicemia alta: ecco quali sono le migliori

La glicemia è un indicatore della quantità di zucchero nel sangue. È un termine che di solito associamo al diabete, una condizione abbastanza comune, soprattutto ora, che comporta alti livelli di zucchero nel sangue (iperglicemia). Spesso, questo scompenso è causato dal fatto che l’organismo non produce abbastanza insulina (l’ormone che converte lo zucchero in energia) (diabete di tipo 1) o l’insulina prodotta non viene utilizzata correttamente (diabete di tipo 1). 2 o diabete geriatrico, poiché può verificarsi in persone di età superiore ai 40 anni).

glicemia alta sintomo

Ripristinare i valori normali e abbassare la glicemia, quando questo è patologico, non è possibile. Tuttavia, in caso di iperglicemia non indotta dal diabete, esistono rimedi naturali alternativi ai farmaci, che possono essere utilizzati per prevenire alterazioni e mantenere i propri valori entro livelli normali agendo su fattori che provocano squilibri e rialzi.

Come abbassare la glicemia in modo naturale

Riconosciamo due fattori principali, che possono essere considerati il ​​”male” del nostro tempo: lo stress e la mancanza di esercizio fisico. La vita frenetica, i problemi familiari o lavorativi, le situazioni incerte non solo distruggeranno la nostra psicologia, ma anche il nostro corpo; la stessa mancanza di esercizio fisico continuo danneggerà il nostro corpo.

Pertanto, l’esercizio fisico quotidiano può aiutare ad abbassare il nostro indice glicemico e ridurre lo stress e la tensione.

Mangiare bene è anche un ottimo alleato nella lotta all’iperglicemia. La prima cosa da fare per assicurarsi di mangiare bene è conoscere l’indice glicemico di un alimento, che è la velocità con cui il glucosio contenuto nel cibo viene assorbito nel sangue. Ad esempio, i carboidrati hanno un indice glicemico molto alto, mentre gli alimenti ricchi di proteine ​​e grassi, pur non alterando immediatamente i livelli di zucchero nel sangue, possono portare a lungo termine a livelli elevati di zucchero nel sangue.

Anche il modo in cui viene cucinato il cibo può influenzare l’indice glicemico: l’ebollizione parziale (come la pasta cotta al dente) o il raffreddamento di alcuni piatti possono ridurre la quantità di zucchero rilasciata nel flusso sanguigno.

Alcuni cibi che abbassano la glicemia

Alcuni alimenti sono considerati ottimi alleati per il controllo dei livelli di zucchero nel sangue: verdure a basso contenuto di amido (spinaci, broccoli, fagiolini), pesce e carni magre (salmone, petto di pollo), fragole, farina d’avena. Tra gli elementi da evitare o mangiare in piccole quantità troviamo tutti gli alimenti ricchi di grassi saturi (latte e suoi derivati, carni grasse, affettati e affettati) e sodio, che, come abbiamo visto, possono aumentare i livelli di glucosio nel sangue a causa al consumo eccessivo. Inoltre, mangiare cibi ad alto indice glicemico può causare l’accumulo di glucosio inutilizzato, che viene convertito in grasso, e può causare problemi di sovrappeso e obesità.

I rimedi naturali per abbassare la glicemia

Per gli amanti della fitoterapia, esistono in Natura alcune erbe in grado di tenere a bada la glicemia nel sangue. Vediamo insieme quali sono:

Ginseng: La principale proprietà delle varietà asiatiche e americane è quella di rallentare l’assorbimento intestinale dei carboidrati, consentendo all’organismo di bilanciare la produzione di insulina (che il ginseng stimola) con la quantità di zucchero ingerito.
Aglio e Cipolla: grazie alla presenza di composti solforati, queste due piante sono in grado di ottimizzare i livelli di glucosio e lipidi nel sangue. L’allicina in particolare ha proprietà che impediscono all’insulina di essere scomposta dagli enzimi epatici, aiutano il sangue a purificare il glucosio in eccesso e prevengono i depositi di grasso nel fegato.
Cannella: alcuni studi mostrano come questa spezia possa ridurre i picchi di zucchero nel sangue dopo i pasti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.