Quali alimenti contengono vitamine A, B e C? Ecco la lista

Le vitamine rappresentano dei composti chimici indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo, che fanno a loro volta parte del gruppo dei micro nutrienti, ossia sostanze che devono essere introdotte in maniera limitata (rispetto ad esempio ai sali minerali) attraverso il cibo. Il termine vitamina spesso è associato all’integrazione alimentare, e risulta spesso utile quando l’organismo non è in grado di sintetizzare i nutrienti attraverso il cibo.

Quali alimenti contengono vitamine A, B e C? Ecco la lista

Le forme di vitamine maggiormente conosciute sono ben rappresentate dalle prime lettere dell’alfabeto ed hanno funzioni molto diverse ma tutte estremamente importanti tra di loro:

Vitamina A – Suddivisa nella forma attiva della vitamina A – retinolo, di origine animale e la pro-vitamina A (chiamata anche beta carotene) che viene assimilata dalle piante. La vitamina è associata alla vista e regola anche la capacità di adattamento degli occhi ma più generalmente è indispensabile per lo sviluppo cellulare. Si trova nell’olio di fegato di merluzzo, nel fegato, nelle carote, nel succo di pomodoro concentrato e nel prezzemolo fresco.

Vitamina B – Con il termine “vitamina B” si fa riferimento ad una “gamma” di sostanze idrosolubili tutte con funzioni molto diverse ma altrettanto importanti per le funzionalità del corpo umano, a partire dal sistema nervoso, alla salute della pelle, al sistema immunitario e via discorrendo. Le vitamine del gruppo B sono:

Tiamina (B1) – pane integrale, piselli, uova, fagioli, riso integrale – Stabilizza l’appetito e gestisce l’apporto energetico del cibo.
Riboflavina (B2) – latte, uova, cereali fortificati per la prima colazione, formaggio – Aiuta l’assorbimento del ferro e mantiene in buona salute unghie e capelli
Niacina (B3)- pane, patate, piselli, arachidi, riso integrale, salmone – Indispensabile per il funzionamento del sistema nervoso.
Acido pantotenico (B5)- cereali integrali, uova, verdure a foglia verde, avocado, patate – Gestisce la sintesi degli altri nutrienti.
Piridossina (B6) – cereali integrali, uova, soia, arachidi, latte, patate, pesce, verdure – Contribuisce alla formazione dell’emoglobina, migliorando il tratto dell’ossigeno.
Biotina (B7)- tuorlo d’uovo, legumi, lievito, frutta secca, latte – Regolarizza la funzione del fegato, e del colesterolo del sangue
Acido Folico (B9) – cavolini di Bruxelles, verdure a foglia verde scuro, piselli, ceci, cereali da colazione fortificati – Serve alla sintesi delle proteine e del DNA
Vitamina B12 – latte, formaggio, uova, salmone, carne, cereali da colazione fortificati, latte vegetale – Indispensabile per il sistema nervoso e per la circolazione.

Vitamina C – Chiamata anche acido ascorbico, la vitamina C risulta difficile da sintetizzare per gli esseri umani, e serve sopratutto a rinforzare il sistema immunitario e ritarda l’invecchiamento cellulare oltre a contrastare l’anemia. E’ presente sopratutto negli agrumi, nel prezzemolo, negli spinaci, nei pomodori, nei frutti di bosco e in molti frutti tropicali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.