Perchè lo zucchero di canna è marrone: ecco l’incredibile verità

Sappiamo che troppo zucchero fa male al corpo. Colpisce i livelli di zucchero nel sangue, portando a malattie metaboliche come il diabete. Troppo zucchero fa male ai denti e può danneggiare lo smalto, aprendo la strada alla carie. Questi sono solo due dei problemi che lo zucchero può causare al corpo, quindi è importante trovare un’alternativa più sana a questo dolcificante. La scelta spesso si rivolge al saccarosio, considerato più salutare. Ma è davvero così? Chi ha detto “non mangiare zucchero di canna” non ha tutti i torti e ti spieghiamo il perché.

“Non mangiare zucchero di canna!”: Incredibile, ecco cosa potrebbe succedere

Lo zucchero di canna viene estratto dalla canna da zucchero e subisce lo stesso processo di raffinazione dello zucchero bianco. Dal punto di vista calorico, non è molto diverso dallo zucchero bianco.

È un dolcificante, non buono come lo zucchero bianco, ma quasi altrettanto buono. Stiamo parlando dello zucchero di canna grezzo, che è molto diverso dallo zucchero di canna integrale ed è un dolcificante davvero salutare. Il saccarosio intero contiene una percentuale inferiore di saccarosio ed è ricco di sostanze nutritive. Dopo essere stato estratto dalla canna da zucchero, lo zucchero di canna integrale non ha subito alcun processo di raffinazione chimica, quindi non danneggerà l’organismo.

Il saccarosio intero ha un basso indice glicemico, un ottimo valore energetico e un buon apporto di sali minerali. Le calorie sono molto inferiori rispetto allo zucchero bianco e allo zucchero grezzo di canna: 100 grammi di zucchero di canna integrale contengono infatti 275 calorie.

La scelta giusta

Pertanto, abbiamo appreso che lo zucchero di canna grezzo non è il miglior sostituto dello zucchero bianco. Quindi, se vogliamo trovare un sostituto simile per il saccarosio, la scelta giusta sarebbe il saccarosio intero. Un’altra opzione più salutare è il miele, ricco di proprietà nutritive, o lo sciroppo d’acero, che è diventato molto popolare negli ultimi anni.

Lo zucchero di canna integrale è prodotto dalla canna da zucchero e contiene meno saccarosio e più sostanze nutritive, in particolare minerali, rispetto allo zucchero di barbabietola bianca.

Innanzi tutto apprezzo la manualità della sua produzione: la canna da zucchero viene prima tagliata, privata (con il machete!) delle foglie, e poi spremuta per ottenere una linfa chiamata melassa, che viene concentrata attraverso un processo di ebollizione.

Quando il succo si solidifica in grumi si ottiene il PANELA, viceversa quando viene macinato o mescolato si ottiene il MASCOBADO (o MUSCOVADO).

A differenza dello zucchero bianco, il saccarosio intero non subisce un processo di raffinazione chimica: il risultato è un prodotto a più basso indice glicemico, ricco di calcio (85 mg), potassio (140 mg), magnesio e fluoro, fosforo e zinco.

Nota: Il saccarosio intero non è saccarosio grezzo: lo riconosci perché ha grani grandi e regolari colorati con caramello E150c, colorante artificiale, o melassa, aggiunta appositamente dopo la raffinazione (chiamata zucchero Demerara).

D’altra parte, il vero zucchero di canna è marrone perché la melassa non è stata rimossa.

Sostituti dello zucchero

Che dire dei sostituti dello zucchero fantasma, composti naturali che appartengono al gruppo dell’alcol dello zucchero, come sorbitolo, xilitolo e maltitolo? Non sono affatto indispensabili, anche quando si segue un regime dimagrante ipocalorico: questi dolcificanti da soli non aiutano a dimagrire, poiché sono necessari deficit calorici e una maggiore attività fisica.

I famosi prodotti “light” o “senza zucchero” non sono da consumare casualmente: anzi! L’uso improprio di questi alimenti può influenzare il tuo senso di sicurezza e farti mangiare troppo, spesso più del doppio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.