Come si usano i fiori di calendula? Ecco il trucco che nessuno conosceva

I fiori di calendula hanno tantissime proprietà, tra le quali spiccano quelle antinfiammatorie, rinfrescanti e cicatrizzanti.  La calendula è un fiore che nasce spontaneamente. A seconda del posto in cui viene coltivata la pianta, la fioritura può avvenire dalla primavera fino all’autunno inoltrato. Una volta che la calendula è in fiore, basta raccogliere quelli che si sono già aperti e sottoporli a essiccatura.

Fiori di calendula, cosa rivelano

La calendula viene chiamata anche “erba del sole” perché i suoi fiori, che sono di un intenso colore giallo, si aprono alla luce dei raggi solari per poi chiudersi al tramonto. C’è chi sostiene che se la corolla non si schiude entro le sette del mattino, all’orizzonte è in arrivo un temporale. Il consiglio quindi è di munirvi di alcuni esemplari di calendula se avete intenzione di dare un tocco di colore all’ambiente e, contemporaneamente, se volete avere un “meteorologo” speciale che vi può tornare utile qualora decidiate di fare il bucato.

Caratteristiche officinali della calendula

Come accennato all’inizio, le caratteristiche officinali della calendula la posiziona direttamente all’interno del vostro armadietto dei medicinali. Difatti la calendula, sotto forma di preparati per la pelle (creme, pomate e olio), può aiutarvi nel caso in cui siate stati punti da un insetto, oppure se avete irritazioni o eczemi; o se andando al mare avete avuto un incontro ravvicinato con una “graziosa” medusa. In questo caso cospargerete un preparato a base di calendula sulla parte irritata, alleviando il bruciore causato dal veleno della medusa.

I fiori della calendula in cucina

Spostandovi dalla vostra farmacia personale alla cucina, troverete la calendula anche nella credenza, nella fattispecie di tisane e decotti. Gli infusi a base di calendula sono utilissimi per curare le infiammazioni alla gola, o per curare afte e gengivite. Ma grazie alla sua proprietà antiossidante vi aiuta, anche a mantenere il benessere della vostra pelle. Se avete in casa o in giardino una pianta di calendula potete usufruire di persona dei suoi benefici, in quanto il fiore della calendula è edibile, cioè commestibile.

I ricettari sono pieni di consigli che  spiegano l’uso che si può fare in cucina di questo fiore, ad esempio arricchire una gustosa insalata di verdure di stagione.  Il suo gusto piccante, sapido e pepato darà ai vostri piatti un retrogusto davvero speciale. Inoltre decorare i piatti di portata con questi bellissimi fiori gialli non potranno che donare un tocco di colore alla vostra tavola.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.