Un meraviglioso fiore tropicale per i vostri giardini: ecco qual è

Le piante provenienti dalle zone tropicali della Terra sono la scelta migliore che possa fare chi vuole rendere unico il proprio giardino, offrendo a se stesso ed ai suoi ospiti una ambiente colorato e vivace. Tra l’altro, in quanto, appunto, tropicali, durante il periodo estivo riusciranno a tollerare il caldo e l’afa, regalandovi fioriture rigogliose.

Perché scegliere le piante tropicali?

Se non ritieni di essere un pollice verde o il tuo lavoro non ti consente di dedicare troppa cura alle piante del giardino, la scelta giusta è quella che ricade sulle piante tropicali. Conferiscono un tocco esotico e la varietà di scelta è ampia.   Sono piante molto resistenti, facili da coltivare e che non richiedono un eccessivo quantitativo di acqua. Questo vuol dire che se per qualche giorno dimentichi di innaffiarle non sarà un problema.

Il miglio fiore tropicale; la Sterlizia

La Strelitzia è una delle piante esotiche più diffuse e apprezzate. Viene dall’Africa e il suo nome è un omaggio alla Regina Carlotta di Meclemburgo-Strelitz.  Si adatta bene a qualsiasi ambiente ed è possibile coltivarla sia direttamente sul terreno ma anche in vaso. Ha un portamento cespuglioso, molto vistoso che può crescere anche ad albero, anche se difficilmente supera il metro di altezza. La sua bellezza sta nei fiori i quali hanno una particolare forma a becco di airone di colore arancione.

Altre piante tropicali

Le Palme sono tra le piante tropicali più conosciute. Si tratta di una vastissima famiglia di sempreverdi di origini africane appartenenti alla grande famiglia delle Aracaceae. Queste piante appartengono ad uno dei gruppi botanici più importanti del mondo vegetale e difatti vi  sono ben 200 generi e 3000 specie differenti. Ovviamente dovrete scegliere la più adatta allo spazio a disposizione e al clima in cui dovrà crescere e ambientarsi. Le palme producono fiori e frutti che variano a seconda della specie ma generalmente  i fiori sono contenuti in capsule chiamate spate.

Conosciutissime sono anche le Cycas,  piante tropicali dalle origini ancora più antiche. Infatti si tratta di un gruppo di piante molto antiche la cui comparsa sulla Terra è addirittura antecedente a quella dei dinosauri. Sono abbastanza facili da coltivare, e richiedono un’esposizione a mezz’ombra,  ben illuminata ma non per tutto l’arco della giornata. Come per ogni pianta è fondamentale mantenere il terreno ben umido ma mai eccessivamente bagnato.  Tra le più comuni c’è la Cycas Revoluta, tra le più diffuse in Italia, sia come pianta d’appartamento che da giardino.

Meno nota è invece la Feijoa sellowiana, coltivabile facilmente sia a cespuglio che ad alberello, potendo raggiungere i 4 metri di altezza. E’ molto apprezzata anche per i suoi dolci frutti simili a bacche verdi che maturano in settembre. Il sapore è zuccherino ma con un retrogusto acidulo. In Italia è molto utilizzata come pianta ornamentale nei giardini dallo stile esotico e quindi se è questo il gusto che vuoi dare al tuo giardino non puoi assolutamente rinunciarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.