Addio umidità con queste piante in casa! La svolta che tutti aspettavano

0
78
Ecco le piante che assorbono l'umidità in casa

Se vuoi dire addio all’umidità in casa, dovrai coltivare alcune piante in particolare. Un elevato grado di umidità è un problema frequente durante i mesi invernali. Anche queste giornate calde, però, caratterizzate da piogge e temporali frequenti, può aumentare il rischio di un’eccessiva umidità dentro casa, con le conseguenze che tutti conosciamo.


Talky Music è un sito web di informazione inserito in Google News con notizie aggiornate 24 ore su 24

A lungo andare, a farne le spese sarà la nostra abitazione, con la comparsa delle prime sgradevoli macchie di muffa. Non trascuriamo gli effetti che troppa umidità potrebbe scatenare anche sulla nostra salute. Esiste un modo per combattere l’incubo dell’umidità, senza dover comprare i classici deumidificatori: affidarsi al mondo naturale e alle piante anti umidità. Nelle prossime righe ti sveleremo le piante antimuffa più potenti, capaci di abbassare il tasso di umidità nei locali di casa.

Aloe vera

Se coltiverai l’aloe vera, potrai dire addio all’umidità. Si tratta di una pianta succulenta particolarmente apprezzata nell’ambito cosmetico per le sue proprietà idratanti e antinfiammatorie. Non tutti sanno, però, che questa pianta grassa può assorbire una buona percentuale di umidità dentro casa. Se la coltiverai in un luogo esposto alla luce non diretta, lei ricambierà catturando il vapore acqueo circostante.

Bambù

Se hai bisogno di una pianta anti umidità che sia indistruttibile, in grado di crescere anche negli ambienti più bui, il bambù farà al caso tuo. Potrai posizionarlo perfino in un bagno cieco e questo incredibile sempreverde prospererà senza problemi. Non solo! Saprà adempiere il suo dovere di pianta assorbi umidità con particolare efficacia.

Sansevieria trifasciata

Ecco una pianta tropicale coltivata a scopo ornamentale che può aiutare a contrastare l’umidità e l’inquinamento presente in casa. Perfetta anche per la camera da letto, la sansevieria, o meglio conosciuta come lingua di suocera, ha poche esigenze. Si adatta alla perfezione in contesti molto diversi e non ha bisogno di particolari cure. La scelta ideale per chi è negato con la botanica.

Gerbera

Dire addio all’umidità con il verde non vuol dire rinunciare all’aspetto estetico e a una nota di colore. Se vuoi una pianta che catturi l’umidità dentro casa e che rallegri un ambiente con fioriture colorate, potrai orientarti sulla gerbera. Molto simile alle margherite, ma più grandi e variopinte, le gerbere temono il freddo e il gelo, ma privilegiano i contesti umidi.

Begonia

Restiamo in tema di piante capaci di combattere l’umidità, adatte anche al bagno, e di ravvivare un locale con i suoi colori. La begonia, infatti, è una specie molto decorativa dalle fioriture lunghe e variopinte. Oltre ad abbellire gli ambienti di casa, questa pianta può svolgere il ruolo di efficace deumidificatore naturale, a patto che la si posizioni lontana dalla luce diretta.

Aglaonema

Ecco un’altra pianta tropicale anti umidità da interni molto resistente e adattabile a contesti diversi. Non ha bisogno di luce e nemmeno di particolari attenzioni. Le sua larghe foglie verdi brillanti striate di grigio argento, bianco o giallo, le conferiscono un fascino tutto suo, che la rende una valida rivale alle piante ornamentali nostrane.

Asparagina

Infine, ti presentiamo una sempreverde perenne poco pretenziosa con portamento cespuglioso. Grazie al suo bellissimo fogliame, simile quello delle felci, può abbellire qualsiasi angolo di casa, purché sia coltivata in un luogo con luce mai diretta. Dal canto suo, questa pianta potrà assorbire una buona quantità di umidità, anche se sistemata in un bagno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here