La ruggine fa bene o male alle piante? Ecco la risposta: “incredibile!”

La ruggine è un fungo parassita che fa davvero male alle piante. Comincia in maniera strisciante, provocando un ingiallimento delle foglie fino a una lenta e inevitabile morte della pianta. Non ha preferenze di specie botaniche. Può aggredire qualsiasi pianta, se sono presenti certe condizioni.

La ruggine fa male alle piante: ecco la ragione

La ruggine è una malattia fungina che può colpire tutte le piante, da quelle ornamentali alle aromatiche. dagli alberi da frutto agli ortaggi e ai bulbi. Si diffonde durante la primavera e proprio a giugno raggiunge i picchi più alti. Questi giorni sono il periodo ideale per la circolazione della ruggine, grazie alle temperature miti e a un elevato grado di umidità.

Accorgersi della presenza di ruggine sulle piante non è difficile. Basta notare la comparsa di insolite macchioline gialle o marroni sulle foglie che via via si diffondono gradualmente sugli steli e sui fiori. Con il trascorrere dei giorni queste pigmentazioni anomale diventano sempre più scure, fino a colorarsi di nero. A mano a mano che la malattia avanza, le zone più aggredite si seccano, la pianta comincia a perdere le foglie e rallenta la sua crescita vegetativa. A quel punto la morte è inevitabile.

Rimedi naturali efficaci contro la ruggine

Se vuoi proteggere le tue piante dal rischio di ruggine, in primo luogo dovrai adottare la sana abitudine di osservarle con cura. Esamina le foglie e alla comparsa della prima macchiolina potrai correre ai ripari. La ruggine, infatti, si manifesta in maniera strisciante e aggredisce la pianta lentamente. Quando la malattia diventa evidente, non resta molto da fare, per salvare la pianta. Agire prontamente diventa indispensabile per salvare le specie vegetali. Non dovrai, però, adottare i rimedi seguenti in maniera preventiva, senza i segnali della malattia, altrimenti rischierai di danneggiare la pianta.

Qualora individuassi tracce di ruggine su una pianta potrai preparare infusi naturali a base di aglio o di ortica, due ingredienti capaci di disinfettare il terriccio e la pianta stessa. Ti basterà mettere a bollire in acqua alcune teste di aglio, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare. Potrai quindi versare l’infuso ottenuto direttamente nel terreno.

Ricavare un infuso efficace contro la ruggine usando le foglie di ortica sarà altrettanto facile. Dovrai fare bollire le foglia in un recipiente d’acqua e lasciare riposare la soluzione per un giorno intero. Poi potrai innaffiare la pianta con questo preparato liquido.

Una volta che avrai curato del tutto la pianta, sarà bene sostituire un’innaffiatura con questo tipo di infuso, ogni sei mesi per un anno, per evitare pericolose ricadute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.