Gli scarabei vengono dalle fogne come gli scarafaggi? Ecco cosa non sapevi

Gli scarabei appartengono alla famiglia dei coleotteri e rappresentano circa il 40% di tutti insetti. Questo vuol dire che la quarta parte delle specie animali è costituita da questo tipo di insetti. Sono gli animali più numerosi sulla terra, grazie alla loro sorprendente capacità di adattarsi a ogni tipo di contesto. Ecco perché sarà accaduto anche a te di imbatterti in alcuni scarabei, prima o poi.

Da dove entrano gli scarabei in casa

A differenza degli scarafaggi, gli scarabei si spostano volando ed entrano nelle case attraverso le finestre aperte. Quando s’intrufolano nelle abitazioni è probabile che provengano da orti, giardini e frutteti presenti nei dintorni. Si tratta degli insetti adulti, buoni volatori, che in agosto e a settembre, dopo i raccolti, sono attirati dalle luce artificiali.

Gli scarabei non sono pericolosi per l’uomo, ma si cibano di piante, in special modo di quelle a fusto legnoso. Esistono in natura diverse tipi di coleotteri, alcuni amanti di frumento, grano, orzo e di alberi da frutto. Altri generi possono danneggiare le piante quando sono ancora larve, perché per svilupparsi si nutrono delle radici.

Anche se gli scarabei non rappresentano un rischio per la salute dell’essere umano, se non si vuole incorrere in una possibile infestazione, è importante allontanarli da casa. Come gli scarafaggi, anche i coleotteri si muovono di notte e sono attratti dalle luci.

Come allontanare gli scarabei da casa

Se stai cercando un modo per allontanare gli scarabei da casa, dovresti imparare ad agire anche in maniera preventiva. Un buon metodo per tenere a distanza questi insetti è quello di utilizzare un concime maturo, che loro non sopportano. La pacciamatura, sia in giardino, sia nei vasi, è una strategia vincente, per dissuaderli a deporre le uova tra le tue piante. Infine, potresti installare pratiche zanzariere, che proteggano la tua casa dall’intrusione dei diversi parassiti.

Se hai scarabei dentro casa e vuoi allontanarli, dovresti considerare i prodotti biologici come prima soluzione. Non tutti i coleotteri provocano malanni, alcuni sono perfino utili per combattere le infestazioni di altri parassiti e ucciderli sarebbe un danno per l’ambiente.

Se hai trovato le uova di coleotteri nei tuoi vasi potrai intervenire sulle future larve. Durante la stagione fredda ti basterà smuovere la terra e portare in superficie le uova. Così facendo moriranno, non più avvolte nel calore del terreno. Un valido insetticida naturale è l’azadiractina, ricavato dall’albero di neem, senza dubbio la scelta migliore, se hai bambini e animali domestici in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.