Perché gli scarafaggi entrano in casa? Nessuno lo sapeva

Gli scarafaggi entrano in casa alla ricerca di un rifugio sicuro, di cibo, ma soprattutto di acqua da bere.  Non tutti sanno che se le blatte possono vivere molto tempo senza cibo, alcuni esemplari perfino 6 settimane, ma non riescono a sopravvivere senza bere.

Per questa ragione s’introducono nelle abitazioni attraverso qualsiasi varco a loro disposizione, come finestre, porte,  tubature, canne fumarie o grondaie. A volte portiamo noi stessi a casa degli scarafaggi nascosti dentro scatoloni che abbiamo recuperato in un negozio.

Ecco perché gli scarafaggi entrano in casa

Scarafaggi e blatte in estate si “risvegliano” e vanno alla ricerca di un luogo protetto in cui rifugiarsi e riprodursi. Questi sgradevoli insetti amano i posti caldi e umidi, ecco perché sarà più facile vederli girovagare in cucina o nel bagno. Gli scarafaggi entrano in casa e ci restano, se trovano cibo a sufficienza e soprattutto acqua da bere.

Un semplice ristagno dentro il lavandino o nei sottovasi rappresenta un’attrattiva enorme per questi insetti, così come i residui alimentari o briciole microscopiche. Se vorrai allontanarli, dovrai rendere loro la tua casa un posto inospitale.

Come allontanare gli scarafaggi da casa

Se ti sei accorto che alcuni scarafaggi sono entrati in casa, dovrai attivarti subito per metterli alla porta. Queste odiose creaturine proliferano velocemente. Se non agirai al più presto, correrai il rischio di imbatterti in una vera e propria infestazione.

Come fare? Puoi tendere loro una trappola realizzata con una bottiglia di plastica. Ti basterà procurarti alcune bottiglie che taglierai sotto il collo, in modo tale da creare una sorta di imbuto. Dovrai quindi inserirlo dentro la parte inferiore della bottiglia con il collo rivolto verso l’interno. Dovrai poi riempire la bottiglia di acqua e sulla parte interna dell’imbuto verserai del sapone liquido per piatti. Gli scarafaggi saranno così attirati dall’acqua. Gli insetti si accosteranno alla bottiglia e scivoleranno dentro l’imbuto.

In alternativa, potrai realizzare un repellente naturale giocando sulla loro intolleranza ad alcuni odori particolari. Prepara un prodotto fai-da-te a base di alloro, cipolla e aglio. Sarà sufficiente tritare questi tre ingredienti e mischiarli bene. Poi dovrai versare il composto dentro alcune ciotole che piazzerai nei punti di passaggio degli scarafaggi.

Anche l’aceto di vino bianco ha una sorprendente azione repulsiva nei confronti delle blatte. Imbevi alcuni batuffoli di cotone di aceto e sistemali negli angoli strategici di casa. Potrai dire addio agli scarafaggi una volta per tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.