Tonno in scatola: contiene davvero il mercurio?

0
90
tonno con il colesterolo mercurio

Il concetto di cibo in scatola ha costituito una vera e propria conquista nel settore della conservazione alimentare, in quanto questa procedura, da molti anni uno “standard” vero e proprio, che ha indiscutbilmente allungato la vita a numerose tipologie di cibarie. Tra tutte, è il tonno in scatola la varietà di cibo che risulta essere quella maggiormente acquistata e consumata dagli italiani, e qusto non garantisce una sorpresa in quanto questa tipologia di pesce risulta essere spesso la soluzione dell’ultimo minuto da tenere sempre in casa. Da decenni tuttavia a contrastare il sicuramente concetto di comodità e concretezza legato al tonno in scatola vi è il fattore sicurezza in quanto una delle criticità maggiori legate all’uso di tonno in scatola è legata al contenuto di mercurio.


Talky Music è un sito web di informazione inserito in Google News con notizie aggiornate 24 ore su 24

Tonno in scatola: contiene davvero il mercurio?

Il mercurio, nella fattispecie il metilmercurio, ossia la sostanza che diviene dopo che il metallo è stato converito dai batteri naturali è da sempre considerato un elemento di grande pericolo tra le fonti ittiche che si trovano nelle parti alte della catena alimentare. E buona parte del contenuto di questo metallo nelle tipologie di pesci come tonni, squali, pesce spada, sgombro reale, tilefish e luccio tende ad contrarre quantità elevate di mercurio, che è inodore ed insapore al contatto umano ma che può provocare gravi danni neurologici. Si tratta di una forma di metallo difficile da contrastare perchè il mercurio si accumula a ogni livello della catena alimentare invece di essere “distrutto”.

Si tratta quindi non di una “fake news” ma di qualcosa di profondamente “concreto” e scientificamente appurato.

Bisogna quindi evitare di mangiare tonno in scatola? Non necessariamente ma è indubbiamente una buona idea porsi dei limiti magari relegandole il consumo a una volta a settimana e optando per prodotti di buona qualità, magari confrontando la quantità di mercurio “medio” che è obbligatoriamente segnalato sull’etichetta dei prodotti in vendita presso i supermercati.

tonno con il colesterolo mercurio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here