Home Blog

Papa Francesco corregge il Padre Nostro: “Dio non induce in tentazione”

0

Papa Francesco ha dato la sua versione del Padre Nostro durante un’intervista: “E’ solo Satana che ci istiga a peccare”.

Olympiacos-Juventus e Roma-Qarabag: probabili formazioni e dove vederle in tv

0

Stasera ultimo turno di Champions prima degli ottavi: Juventus e Roma cercano la qualificazione.

Prezzo Bitcoin a 11.000 $: ma la BoE avverte della bolla

0

Il valore di Bitcoin ha superato il record di 11.000 dollari oggi, a conclusione di un anno in forte ascesa. Sir Jon Cunliffe, deputato alla stabilità finanziaria della Banca d’Inghilterra, ha affermato che quando i prezzi crescono così velocemente gli investitori dovrebbero riflettere attentamente.

Ma, ha aggiunto, la crescita dei Bitcoin non è abbastanza grande da turbare l’economia. A differenza delle valute tradizionali, questa cripto non viene emessa da una banca centrale, né da un governo.

Oggi il Bitcoin ha toccato un massimo di $ 11.377 su uno degli scambi principali, con un aumento di oltre il 1.000% dall’inizio dell’anno. La valuta digitale, che funziona come i token virtuali, ha subito oscillazioni vertiginose da quando è stata lanciata nel 2009.

I critici hanno detto che sta attraversando una bolla simile al boom delle dot com, mentre altri dicono che sta aumentando di prezzo perché sta diventando fondamentale a livello finanziario.

Alla domanda sull’impennata, Sir Jon ha detto alla BBC che bisogna essere chiari: questa non è una valuta ufficiale, non c’è una banca centrale alle spalle, nessun governo dietro. Si tratta più di una merce che di una vera e propria valuta.

I bitcoin vengono creati attraverso un processo complesso noto come mining, quindi monitorati da una rete di computer in tutto il mondo. Un flusso costante di circa 3.600 nuovi bitcoin viene creato un giorno, con circa 16,5 milioni di BTC in circolazione oggi, su un limite massimo di 21 milioni.

Nonostante l’aumento dei prezzi, Sir Jon ha affermato che i Bitcoin non è una misura che possa rappresentare una minaccia per la stabilità finanziaria.

Oltre a questo, l’Autorità di condotta finanziaria del Regno Unito ha avvertito gli investitori che a settembre potrebbero perdere tutti i loro soldi se comprassero le valute digitali emesse da società, note come “ICO”.

Napoli, Milik operato al ginocchio: ecco i tempi di recupero

0

Milik questa mattina sarà operato per la rottura del crociato

Brutta tegola per il Napoli e grandissima sfortuna per Arek Milik: l’attaccante, uscito anzitempo dalla sfida contro la Spal, ha riportato una nuova rottura del crociato, questa volta al ginocchio destro. Si, perchè lo scorso anno – proprio verso ottobre – al centravanti polacco cedette quello sinistro.

Stessa identica trafila: ieri sera si è sottoposto alla visita decisiva insieme al Professor Mariani. La diagnosi è stata purtroppo confermata, questa mattina Milik verrà perciò operato.

Per quanto riguarda i tempi di recupero, il bomber partenopeo non potrà saggiare i campi per almeno quattro mesi. In questo tempo Mariani darà le sue indicazioni sul recupero clinico, ovvero quando effettivamente il ginocchio del ragazzo sarà guarito e pronto.

A quel punto Milik potrà iniziare a recuperare la condizione fisica e scendere dunque in campo. Purtroppo, ritornando allo scorso anno, l’ex Ajax non tornò in campo prima di febbraio. La sensazione è che i tempi siano più o meno gli stessi.

Ora anche Sarri avrà un grosso problema, perchè a questo punto l’unica punta centrale a disposizione del tecnico toscano è Dries Mertens. I tre davanti hanno dimostrato di essere intercambiabili, probabilmente Callejon potrebbe anche agire da prima punta in certe situazioni.

Giaccherini e Ounas scalpitano per avere più occasioni, forse questo infortunio potrebbe dare modo a Sarri di iniziare a fare più rotazioni anche in quella zona di campo. Intanto non possiamo che fare un grosso in bocca al lupo a Milik!

Messico, altro terremoto: centinaia di persone sotto le macerie

0

A dodici giorni dal terremoto che causò 90 morti, un’altra scossa fa tremare Città del Messico: si temono centinaia di vittime

Torino, droga nelle buche e tombini del Parco Valentino: 16 arresti

0

Il Parco del Valentino era diventato un “campo da golf dello spaccio”: le ultime da Torino

Novità WhatsApp, pronto l’aggiornamento “Cancella per tutti”

0

WhatsApp ha pronta una nuova funzione che permette di rendere i messaggi cancellati invisibili per tutti

Napoli sconfitto in Champions: parlano Sarri e Insigne

0

Purtroppo l’esordio del Napoli in Champions League non è dei migliori: gli azzurri vengono sconfitti in trasferta per 2-1 sul campo dello Shakhtar.

A commentare la partita è Mister Sarri, che la mette su un piano psicologico e di approccio al match piuttosto che fisico.

Il mister afferma che è la terza partita di seguito in cui i suoi ragazzi scendono in campo con l’approccio errato, e se in campionato si è riusciti in qualche modo a rimediare, ieri sera non c’è stato nulla da fare. Poca determinazione, anche e soprattutto mentale. Sarri dà “la colpa” ai playoff, che ha tolto energie da ogni punto di vista.

Anche Lorenzo Insigne parla di partita sbagliata, e lo fa con rammarico. Secondo l’attaccante, infatti, lo Shaktar è una buona squadra, in maniera particolare in attacco. Insigne non riesce a capire cosa è andato storto, ma ora l’unica cosa da fare è guardare avanti e continuare a lavorare cercando di invertire la rotta.

Effettivamente, a questo punto, la classifica del gruppo F di Champions League fa già paura, anche se è ovviamente presto per gettare la spugna. Tra due settimane il Napoli giocherà contro gli olandesi del Feyenoord, anch’essi a zero punti, e poi ancora contro il Manchester City, uno dei favoriti per vincere il girone.

Occorrerà cambiare completamente mentalità per allora, anche perché per continuare a sperare bisognerà vincere.

La Roma pareggia. Tra le altre italiane, la Roma ha pareggiato 0-0 contro l’Atletico Madrid e si trova ora al secondo posto del girone. In testa in Chelsea che ha sconfitto con un secco 6-0 il Qarabag.

La Juve non c’è. Secca sconfitta per la Juventus, 3-0 a Barcellona e bianconeri che non ci sono proprio. Anche qui c’è bisogno di un forte cambio di marcia, altrimenti la qualificazione potrebbe essere a rischio.

Premier League, dal prossimo anno il mercato chiuderà prima

0

Se ne parlava già da qualche giorno e poco fa è arrivata l’ufficialità: in Premier League il calciomercato avrà, a partire dal prossimo anno, una scadenza diversa. Le società di calcio che vi partecipano hanno infatti deciso che si bloccherà molto prima di quella attuale.

Nello specifico, la maggioranza delle squadre che giocano in Premier League hanno votato affinché il calciomercato chiuda il giovedì antecedente la prima giornata di campionato. Ciò al fine di permettere ai giocatori di concentrarsi solamente sull’inizio di stagione e non essere distratti da possibili trasferimenti.

Resta da capire che ripercussioni possa avere una decisione del genere sugli altri campionati europei ove la scadenza del calciomercato resterà, presumibilmente, invariata. A quanto pare il blocca riguarderà sia i giocatori in entrata che quelli in uscita. Staremo a vedere…

Trani: porta un uomo morto in ospedale e poi scappa via

0

Incredibile fatto di cronaca ieri sera a Trani dove un uomo è stato condotto privo di vita all’ospedale. La persona che l’ha portato nel nosocomio si è dileguato prima che gli infermieri potessero identificarlo. Pare sia morto a causa di un terribile incidente avuto mentre si trovava in moto.

Stando ad una prima ricostruzione del fatto di cronaca, sembrerebbe che ieri sera un uomo abbia condotto un ferito, o almeno così sembrava in un primo tempo, all’ospedale di Trani. Giunto sul posto, ha chiesto aiuto a due infermieri i quali hanno preso il ferito e l’hanno caricato in una barella.

Appena però si sono accorti che in realtà l’uomo era già privo di vita, hanno anche capito che la persona alla guida dell’auto si era già allontanata dal posto senza farsi individuare. E’ stata effettuata una segnalazione alle autorità di Trani le quali hanno avviato le dovute indagini.