Il Giornale del Buongiorno
Salute

L’avocado è lassativo: le conseguenze sono pazzesche

L’avocado è un frutto tropicale che negli ultimi anni è diventato sempre più famoso in tutto il mondo, anche in Italia. Si tratta di un frutto molto particolare sia per il suo aspetto che per il suo sapore, grazie alla sua polpa si puo realizza la famosissima salsa guacamole ideale da mangiare sui tacos. Ma è vero che l’avocado è lassativo? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

L’avocado

L’avocado è un frutto che per l’aspetto ricorda molto le pere, visto che la sua forma inizia più stretta da un lato per poi ingrossarsi verso l’altro lato, tuttavia per il resto ne è molto diverso! L’avocado ha una buccia molto spessa ed al suo interno è presente un grosso nocciolo sferico. Dal punto di vista nutrizionale si tratta di un alimento dall’alto contenuto energetico, basti pensare che apporta circa 600 Kcal per 100 grammi di polpa consumata, stiamo parlando quindi di molte calorie per un singolo frutto. L’avocado è anche ricco di lipidi, di acqua, di acidi grassi omega-3 e omega-6, di fibre, di fitosteroli, di importanti sali minerali come il potassio, il magnesio, lo zinco, il manganese e il fosforo ed anche di vitamine B, C, E e K. L’avocado non contiene ne lattosio ne glutine e di conseguenza può essere mangiato anche da chi soffre di intolleranze alimentari e celiachia. Mangiare avocado apporta molti benefici alla salute: favorisce il benessere del cuore, regola i livelli della pressione sanguigna, riduce il colesterolo e i trigliceridi, favorisce il senso di sazietà e può aiutare chi è a dieta a stare lontano da eccessi fuori dai pasti principali. Mangiare avocado riduce i sintomi dell’artrite, fa bene agli occhi, ha azione antiossidante e antinfiammatoria, apporta benefici ai capelli e alla pelle, migliora la digestione ed evita i bruciori di stomaco. In base a tutto quello che si è appena detto, sembrerebbe che l’avocado abbia un ottimo profilo nutrizionale e che apporti veramente tantissimi benefici al nostro organismo. Nonostante ciò, c’è chi sostiene che l’avocado provochi effetti lassativi, è vero? Nel prossimo paragrafo vi sveleremo la verità

L’avocado è lassativo?

Sì, è vero, l’avocado è lassativo e questo non è un aspetto così negativo, specie se si soffre di stitichezza. L’avocado fornisce fino a 6 grammi di fibra per 100 grammi di alimento combattendo la stitichezza e stimolando la motilità intestinale. Mangiare avocado permette di ripristinare le corrette funzioni intestinali, eliminare la stipsi e la stitichezza, migliorare il transito e la peristalsi, rendere le feci più morbide e l’espulsione meno dolorosa dopo giorni di pesantezza e gonfiore. Quindi, se si soffre di stitichezza è possibile mangiare l’avocado come rimedio naturale, per esempio mangiandone qualche cucchiaio di polpa la mattina prima di colazione. Naturalmente, però, come per ogni altro alimento, non si deve mai esagerare con le dosi di avocado mangiate. Chi sostiene con forza che l’avocado sia pericoloso perché lassativo, si riferisce al fatto che se ne consumiamo troppo potremmo avere dei problemi intestinali. Questo perché, viste le proprietà lassative del frutto, un consumo eccessivo può causare episodi troppo frequenti di diarrea, specialmente se si è soggetti alla sindrome del colon irritabile. E’ opportuno quindi limitare le quantità di avocado consumate all’interno del nostro regime alimentare.

Related posts

Non bere latte crudo! Le conseguenze sono incredibili

Federico Curcio

Proteggere i capelli da raggi del sole ed acqua di mare: ecco come fare

Dani

Il burro fa bene o male? Ecco cosa dice la medicina

Federico Curcio