Salute

Mangiare peperoni crudi: Attenzione, ecco cosa può accadere

Il peperone è un ortaggio molto utilizzato nelle preparazioni alimentari, ed è molto conosciuto in tutto il mondo. Esistono diverse varietà di peperone, con forme e colori diverse, ad esempio esistono a forma allungata, conica, a prisma, la superficie può essere liscia o costoluta, e di colore verde, rosso, giallo, arancione. Il loro sapore piò essere acre o più dolce. Ma cosa succede se si mangiano i peperoni crudi? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

Valori nutrizionali del peperone

I valori nutrizionali dei peperoni cambiano in base alle varietà. In linea di massima i valori riportati sono stati ricavati da delle stime basate su 100 grammi di prodotto.

  • Acqua: 92,0-93,9 grammi
  • Carboidrati: 4,6-6,3 grammi
  • Proteine: 0,9-1,0 grammi
  • Grassi: 0,2-0,3 grammi
  • Valore energetico: 20-27 kcal

I peperoni contengono un’elevata quantità di vitamina C e molte vitamine del gruppo B, soprattutto di vitamina B2, B3, folati e acido pantotenico, ed è presente anche la vitamina E. Tra i minerali presenti al loro interno troviamo il potassio, il molibdeno, il manganese, il fosforo e il magnesio. Un altro importante componente nei peperoni è la fibra. Nella buccia dei peperoni sono presenti anche altri due elementi, la solanina e la flavina. La solanina è una sostanza presente in tutti gli ortaggi che fanno parte della famiglia delle solanacee, se ingerita in grandi quantità può essere tossica per l’organismo. Ma state tranquilli, la solanina è un composto che scompare in modo graduale con l’avanzare della maturazione. A completa maturazione non è più presente in dosi pericolose. La flavina, quando è ingerita, si attacca alla parete dello stomaco e può causare dolore o pesantezza. Dunque le cose da fare quando si mangiano i peperoni sono: preferire i peperoni biologici e ben maturi ed eliminare la parte interna bianca, i semi e il gambo.

Cosa accade se mangiamo peperoni crudi?

In alcuni casi è preferibile mangiare peperoni crudi piuttosto che cotti, questo perché in tal modo beneficeremo al meglio di tutte le loro proprietà e allo stesso tempo i nutrienti assimilati saranno maggiori. Infatti, molti nutrienti presenti nei peperoni sono termolabili, quindi con la cottura si possono perdere. Di solito all’interno delle cucine italiane, i peperoni vengono cotti in forno, in padella o sulla brace. Tuttavia potremmo tranquillamente mangiarli anche crudi. Rispetto ai peperoni cotti, i peperoni crudi sono più digeribili. Spesso i peperoni sono considerati un cibo particolarmente pesante e di conseguenza si evita il loro consumo la sera, soprattutto i peperoni di colore rosso poiché contengono un quantitativo maggiore di vitamina C. Un altro motivo per il quale i peperoni cotti risultano essere difficilmente digeribili, è la cottura alla griglia. In questo caso i peperoni sono più soggetti a bruciature e le parti bruciate irritano la mucosa dello stomaco causando problemi di reflusso e acidità. Per evitare ciò converrebbe eliminare la pelle che è la parte più ricca di cellulosa. La cellulosa è una fibra che rende più difficile la digestione. Un consiglio da tenere in considerazione quando si decide di consumare i peperoni crudi, oltre a preferire peperoni biologici, sarebbe quella di lavarli in modo molto accurato con acqua fredda ed eliminare i semi e il gambo.

Related posts

Ci sono dolci che si possono mangiare con il colesterolo? Ecco la risposta

Federico Curcio

Il cacao contiene caffeina? Ecco la verità

Federico Curcio

Bere coca cola scaduta da 6 mesi: ecco cosa succede

Federico Curcio