Salute

Congelare la marmellata: incredibile, ecco cosa accade

Fare colazione con pane e marmellata, è una tradizione italiana alla quale non sempre siamo in grado di rinunciare. Mangiare marmellata la mattina è un ottimo modo per iniziare la giornata con la giusta carica di energia. Ma cosa accade quando abbiamo comprato troppa marmellata e non siamo certi di poterla consumare prima della data di scadenza? La marmellata si può congelare? All’interno di questo articolo risponderemo a queste e ad altre domande.

Cos’è la marmellata?

Per marmellata si intende un alimento spalmabile che si ricava dalla frutta agrumata, che viene cotta con l’aggiunta di acqua, zucchero, e un agente gelificante per dargli la consistenza giusta, di solito a tal scopo viene utilizzata la pectina, che addensa la marmellata quando si raffredda. Gli ingredienti sono pochi e facilmente reperibili, per questo motivo spesso si preferisce preparare una marmellata in casa piuttosto che comprarla al supermercato, in questo modo saremo sicuri sulla qualità delle materie prime utilizzate. Frequentemente, infatti, le marmellate presenti in commercio sono troppo dolci e possono anche nauseare, preparando la marmellata in casa sarete voi stessi a scegliere la giusta quantità di zucchero da utilizzare.

Quali sono le differenze tra marmellata e confettura?

Marmellata e confettura non sono due modi diversi per dire la stessa cosa. Esiste infatti una sottile differenza tra questi due alimenti. Dovete sapere che il processo di preparazione per entrambe le ricette è identico, tuttavia la differenza sta nella frutta utilizzata. Quando si parla di marmellata si intende una preparazione a base di agrumi, che devono essere obbligatoriamente freschi, integri, al punto giusto della maturazione, in modo che siano anche più dolci, ben puliti e spuntati. Per confettura, invece, si intende una preparazione a base di frutta non agrumata come albicocche, fragole, fichi, amarene eccetera.

Come mangiare la marmellata

La marmellata, così come la confettura, oltre ad essere utilizzata per colazione e a merenda, è molto utilizzata per la preparazione di dolci o può essere utilizzata come accompagnamento ad alcuni formaggi, può essere aggiunta a dello yogurt e come guarnizione per alcune torte come la cheesecake oppure può essere mangiata da sola con un cucchiaino. Al giorno d’oggi la produzione di marmellate e confetture serve anche per utilizzare la frutta in eccedenza, o magari la frutta fresca che però presenta delle ammaccature, una grandezza non idonea e che quindi rischia di non essere venduta. Produrre la marmellata e la confettura, sia a livello casalingo che a livello industriale, è un ottimo modo per risparmiare ed abbattere gli sprechi.

La marmellata si può congelare?

Adesso che abbiamo chiarito cosa è la marmellata e come può essere utilizzata, possiamo adesso rispondere al quesito posto all’inizio dell’articolo: la marmellata si può congelare? La marmellata può essere congelata, oltretutto è risaputo che in freezer riesce a conservarsi per più di un anno. Questo vale sia per le marmellate industriali che per quelle fatte in casa. Nel caso di marmellate realizzate in casa è importante utilizzare sempre dei vasetti sterili, possibilmente in vetro, e di scrivere sempre la data in cui la marmellata è stata conservata in freezer.

Related posts

I legumi i scatola fanno male? Attenzione alla risposta

Federico Curcio

Si può congelare il pomodoro passato? Questa la verità

Federico Curcio

Qual è la causa della poliomielite?

Francesca Ricci