Soldi e Risparmio

Valore Ripple di oggi: ecco la quotazione

Qual è il valore Ripple di oggi? Sono tantissimi gli investitori che si pongono questa domanda. La quotazione di questa criptovaluta, la cui storia illustreremo meglio, nell’esatto momento in cui stiamo scrivendo queste parole è di 0,4756 dollari (fonte: broker eToro).

Cos’è Ripple?

Ripple, nota anche anche con la sigla XRP, è una criptovaluta la cui data di nascita va fatt risalire al 2013. Ideata da Chris Larsen e Jed McCaleb, si contraddistingue per un protocollo basato su Open Coin. Come tante altre criptovalute dal 2009 in poi, è stata elaborata con lo scopo di sopperire ad alcuni difetti del Bitcoin. In questo caso, l’intento dei founder è stato fin da subito quello di ovviare al problema delle commissioni alte.

Quando si parla degli aspetti che differenziano Ripple dalle altre criptovalute, un doveroso cenno deve essere dedicato alla presenza di registri noti come ledger. Grazie ad essi, è possibile controllare in maneira rapida tutte le transazioni della rete.

Per quanto riguarda quest’ultima, una sua peculiarità importante riguarda la possibilità di inviare e ricevere denaro senza continuità di forma. Cosa significa? Che, per esempio, un utente può inviare a un altro una determinata somma in euro e ricevere a sua volta dei dollari.

Facciamo altresì presente che, grazie al sistema di Ripple, è possibile effettuare transazioni anche con materie prime come l’oro.

Come si investe in Ripple?

Informarsi sulla quotazione di Ripple è importante soprattutto per chi investe. Quali sono le alternative possibili al proposito? Si può acquistare concretamente la criptovaluta aprendo un account su un Exchange dedicato. Questa opzione, però, ha diversi contro. Innanzitutto, si impegnano somme non indifferenti. In secondo luogo, si guadagna solo in caso di tendenza rialzista.

Differente è la situazione per quanto riguarda i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati gratuiti hanno il vantaggio di permettere di guadagnare in tutti i casi. Quello che conta, è indovinare l’andamento della criptovaluta.

Se si ipotizza un rialzo, bisogna aprire la posizione long. In caso contrario, la posizione short. Un’ulteriore alternativa per investire in Ripple è il copy trading. Brevettato da eToro, broker che è realtà nel nostro Paese da tanti anni, permette di investire replicando il portafoglio dei trader di maggior successo. Attenzione, però: questo non vuol dire stare fermi e aspettare.

La situazione, infatti, va tenuta costantemente sotto controllo ed è importante farsi trovare pronti a eliminare dal proprio elenco i trader non più performanti. All’inizio, sia con eToro sia con altri broker, è bene esercitarsi con il conto demo gratuito.

Related posts

Quanto vale il centesimo “sbagliato”? Incredibile, ecco la verità

Beatrice Verga

Hai monete americane? Ecco quando scambiarle

Beatrice Verga

Riforma pensioni: ecco cosa potrebbe accadere!

Beatrice Verga