Salute

Lavare i cuscini senza rovinarli: ecco quello che devi fare

L’igiene della biancheria da letto è importantissimo. Tra gli aspetti da considerare rientra la pulizia dei cuscini. Molte persone, quando si tratta di gestire questo aspetto hanno paura di danneggiarli. Nessun problema! Esiste infatti il modo per lavare i cuscini senza rovinarli. Ecco come.

Come lavare i cuscini: tre metodi semplici e sicuri

Quando si tratta di lavare i cuscini senza rovinarli, esistono diversi metodi ai quali è possibile fare riferimento. Il primo prevede il lavaggio in lavatrice. Ecco alcune dritte da tenere in conto per non mettere a rischio l’integrità del cuscino:

  • Utilizzo del sapone liquido: rispetto al sapone in polvere, utilizzando questa alternativa si hanno meno probabilità di avere poblemi per via del cuscino sporco.
  • Aggiunta di altri capi oltre al cuscino: così facendo, si evita che la lavatrice si rovini.
  • Ripetizione dello sciacquo due volte, per avere la sicurezza di aver eliminato completamente il detersivo.

Un aspetto sul quale è importante soffermarsi riguarda l’asciugatura. I cuscini devono essere lasciati al sole per diverse ore. Se dopo averli lavati li si mette via umidi, lo sforzo compiuto è vano. Un altro metodo per lavare i cuscini senza rovinarli prevede l’utilizzo del bicarbonato di sodio e dell’aceto. Ecco la ‘ricetta’ da seguire:

  • Prendi mezza tazza di bicarbonato di sodio e mezza di aceto e mescola assieme questi ingredienti.
  • Metti il tuo cuscino in lavatrice.
  • Nel momento in cui ti accorgi che è completamente ricoperto d’acqua, aggiungi la miscela tra bicarbonato di sodio e aceto.
  • Lava come esplicitato nel primo punto.

A questo punto, viene da chiedersi come sia meglio trattare l‘imbottitura dei cuscini. Una cosa importante da dire in merito ad essa è il fatto che non è progettata per resistere a troppi lavaggi. Idealmente, bisognerebbe lavarla una volta ogni mese. Diversi cuscini permettono di toglierla. Si tratta soprattutto di quelli in gommapiuma che, a seguito dell’operazione appena ricordata, possono essere lavati senza problemi assieme ad altra biancheria da letto (p.e. le lenzuola).

Leggere sempre bene l’etichetta

Quando si lavano i cuscini e si punta a non rovinarli, bisogna leggere sempre bene l’etichetta. Esistono casi in cui è bene procedere con maggior delicatezza. Un esempio è quello del cuscino in piuma d’oca. L’ideale per lavarlo senza rovinarlo prevede il fatto di immergerlo in una bacinella con acqua fredda, aggiungendo successivamente del succo di limone e del sale grosso. Fondamentale è lasciarlo a bagno tutta la notte e metterlo al sole ad asciugare la mattina seguente.

Related posts

Dentiera:tutto quello che c’è da sapere!

Francesca Ricci

Mangiare pinoli di sera aiuta a dormire meglio? Questa la verità

Federico Curcio

Si può congelare il pomodoro passato? Questa la verità

Federico Curcio