Salute

Reddito d’emergenza: chi può richiederlo e come?

Sono diverse le misure di sostegno economico messe in campo dal Governo con il fine di venere incontro a chi, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, si trova in una situazione di difficoltà. Tra queste rientra il reddito d’emergenza. Se vuoi sapere chi ha i requisiti per richiederlo e come si deve procedere, seguici nelle prossime righe di questo articolo.

Riferimenti normativi

Come sopra ricordato, il reddito di emergenza è una misura a favore di quelle famiglie che si trovano in una situazione di disagio economico per via dell’emergenza Covid-19. È stato introdotto con il Decreto Rilancio del 19 maggio 2020.

Con il decreto legge del 14 agosto, è stato possibile richiedere un’ulteriore mensilità. A fine ottobre, per la precisione con il decreto legge n° 137, è stata data al possibilità di richiedere anche le mensilità di novembre e dicembre.

Requisiti

Chi può accedere al reddito d’emergenza? Ecco quali sono i requisiti previsti dalla Legge:

  • Residenza in Italia
  • Valore ISEE inferiore a 15.000 euro (in caso di minori nel nucleo familiare, è necessario utilizzare l’indicatore ISEE minori)
  • Reddito familiare inferiore a 400 o 800 euro (si tratta del beneficio spettante ogni mese e per il cui calcolo viene considerato il principio di cassa)
  • Patrimonio immobiliare all’utilio giorno del 2019 inferiore a 10.000 euro per una singola persona. Per ogni componente successivo viene incrementata di 5.000 euro fino a un massimo di 20.000.

Esistono anche dei fattori che possono portare all’esclusione. Tra questi, è possibile citare la richiesta, da parte di uno dei membri del nucleo familiare, di un’indennità prevista dal Decreto Cura Italia. Ricordiamo altresì che non possono accedere al reddito di emergenza i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni INPS, compresa la Gestione Separata. Inoltre, il reddito d’emergenza non spetta ai percettori di reddito o di pensione di cittadinanza.

Un aspetto molto importante da ricordare riguarda la sua compatibilità con la ricezione dell’indennità di disoccupazione NASPI e della cassa integrazione.

Come presentare la domanda

Come si richiede il reddito di emergenza? La domanda di accesso al beneficio deve essere presentata, in ottemperanza al decreto legge n° 137 del 28 ottobre 2020, entro e non oltre il 30 novembre 2020. Ecco i canali disponibili:

  • Online, autenticandosi con le apposite credenziali.
  • Tramite i CAF e i Patronati.

In sede di presentazione della domanda, è necessario essere in possesso dell’attestazione relativa all’ISEE 2020. Nell’eventualità della perdita o della riduzione dell’attività lavorativa da parte di uno dei membri del nucleo familiare, si può presentare invece l’ISEE corrente.

Related posts

Il potere del ravanello: depura i reni, previene la crescita di cellule tumorali e…

Dani

Tutte le donne amano il filler!

Francesca Ricci

“Non mangiare miele!”: ecco cosa può accadere

Beatrice Verga