Il Giornale del Buongiorno
Salute

Reddito d’emergenza: chi può richiederlo e come?

Sono diverse le misure di sostegno economico messe in campo dal Governo con il fine di venere incontro a chi, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, si trova in una situazione di difficoltà. Tra queste rientra il reddito d’emergenza. Se vuoi sapere chi ha i requisiti per richiederlo e come si deve procedere, seguici nelle prossime righe di questo articolo.

Riferimenti normativi

Come sopra ricordato, il reddito di emergenza è una misura a favore di quelle famiglie che si trovano in una situazione di disagio economico per via dell’emergenza Covid-19. È stato introdotto con il Decreto Rilancio del 19 maggio 2020.

Con il decreto legge del 14 agosto, è stato possibile richiedere un’ulteriore mensilità. A fine ottobre, per la precisione con il decreto legge n° 137, è stata data al possibilità di richiedere anche le mensilità di novembre e dicembre.

Requisiti

Chi può accedere al reddito d’emergenza? Ecco quali sono i requisiti previsti dalla Legge:

  • Residenza in Italia
  • Valore ISEE inferiore a 15.000 euro (in caso di minori nel nucleo familiare, è necessario utilizzare l’indicatore ISEE minori)
  • Reddito familiare inferiore a 400 o 800 euro (si tratta del beneficio spettante ogni mese e per il cui calcolo viene considerato il principio di cassa)
  • Patrimonio immobiliare all’utilio giorno del 2019 inferiore a 10.000 euro per una singola persona. Per ogni componente successivo viene incrementata di 5.000 euro fino a un massimo di 20.000.

Esistono anche dei fattori che possono portare all’esclusione. Tra questi, è possibile citare la richiesta, da parte di uno dei membri del nucleo familiare, di un’indennità prevista dal Decreto Cura Italia. Ricordiamo altresì che non possono accedere al reddito di emergenza i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni INPS, compresa la Gestione Separata. Inoltre, il reddito d’emergenza non spetta ai percettori di reddito o di pensione di cittadinanza.

Un aspetto molto importante da ricordare riguarda la sua compatibilità con la ricezione dell’indennità di disoccupazione NASPI e della cassa integrazione.

Come presentare la domanda

Come si richiede il reddito di emergenza? La domanda di accesso al beneficio deve essere presentata, in ottemperanza al decreto legge n° 137 del 28 ottobre 2020, entro e non oltre il 30 novembre 2020. Ecco i canali disponibili:

  • Online, autenticandosi con le apposite credenziali.
  • Tramite i CAF e i Patronati.

In sede di presentazione della domanda, è necessario essere in possesso dell’attestazione relativa all’ISEE 2020. Nell’eventualità della perdita o della riduzione dell’attività lavorativa da parte di uno dei membri del nucleo familiare, si può presentare invece l’ISEE corrente.

Related posts

Tre errori da non commettere quando mangi sushi al ristorante: ci stai attento?

Dani

MISURE PREVENTIVE – COME EVITARE LA CIFOSI

Francesca Ricci

Il cavolo va mangiato cotto o crudo? Ecco cosa dice la medicina

Beatrice Verga