Cosa succede a chi beve una camomilla con il diabete? Ecco la verità

0
97

I livelli di zucchero nel sangue dovrebbero mantenere all’interno di un certo range poiché, in caso contrario, possono causare malattie importanti e pericolose come il diabete. Nel caso in cui l’indice glicemico superi determinati livelli accade che il nostro organismo non riesce a produrre la giusta quantità di insulina e quindi per mantenere la propria salute è necessario tenere sotto controllo i livelli di glicemia e sarebbe meglio farlo attraverso un’alimentazione sana e, se necessario, assumendo i giusti farmaci. Esistono anche dei rimedi naturali per abbassare la glicemia, tra questi davvero utile ed efficace è la tisana a base di camomilla con l’aggiunta di un pizzico di cannella.


Talky Music è un sito web di informazione inserito in Google News con notizie aggiornate 24 ore su 24

Come agisce la camomilla contro la glicemia?

Le proprietà terapeutiche della camomilla e della cannella possono essere impiegate per venire incontro alle esigenze delle persone che soffrono di diabete perché la loro combinazione riesce ad accelerare il metabolismo del glucosio trasformandolo in energia.

In questo modo vengono attivati degli enzimi che stimolano le cellule che rispondono all’effetto dell’insulina.

Inoltre nella camomilla è contenuta un’importante sostanza antiossidante che è la quercitina la quale ritarda l’assorbimento del glucosio regolando così i livelli di zucchero nel sangue.

Cosa dice la medicina sugli effetti della camomilla sul sangue?

Bevendo camomilla e cannella si è riscontrata una importante riduzione della glicemia nel sangue.

Preparare la tisana di camomilla e cannella per ridurre i livelli di zucchero nel sangue è davvero semplice poiché basta mettere in infusione la camomilla in una tazza di acqua calda e poi aggiungervi un cucchiaino di cannella in polvere che va mescolata e disciolta. Consumare questa bevanda è un toccasana per la salute ma anche per il palato dal momento che il suo gusto delicato e speziato è veramente particolare e molto buono.

Ovviamente, chi soffre di una patologia importante come il diabete deve fare affidamento ad una terapia farmacologica prescritta dal medico specialista, però ad ogni modo, può beneficiare degli effetti di questa tisana.

Abbiamo detto che la camomilla riesce a far abbassare la glicemia nel sangue e il suo effetto viene potenziato grazie all’azione della cannella in quanto anche questa spezia, infatti, aiuta a combattere il diabete riducendo le quantità di zucchero nel sangue.

Non a caso, un recente studio dimostra che le persone diabetiche che assumono un grammo di cannella al giorno, tutti i giorni e per due mesi, hanno una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue ma anche una riduzione dei livelli di colesterolo.

L’unico consiglio che ci sentiamo di dare è quello di non abusare della cannella perché se consumata in dosi eccessive può risultare tossica.

Infuso camomilla e cannella

Per godere dei benefici di questi due rimedi naturali è possibile preparare un infuso, mettendo la punta di un cucchiaino di cannella in una tazza d’acqua. Una volta portata ad ebollizione, si inserisce una bustina di camomilla (preferibilmente biologica) e la si fa riposare per cinque minuti. Basta bere una tazza di questo infuso al giorno, meglio se al mattino o dopo i pasti, senza aggiungere degli zuccheri per avere dei benefici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here