Cosa succede se bevi birra con il colesterolo? Ecco la risposta dell’esperto

0
95

La birra è una tra le bevande più consumate al mondo fin dai tempi più remoti, infatti già gli antichi greci e romani erano soliti consumarla. Ovviamente, la birra che beviamo oggi non può dirsi uguale a quella del passato, ad esempio, prima la sua fermentazione avveniva spontaneamente, mentre oggi viene controllata e rispetta determinati standard.


Talky Music è un sito web di informazione inserito in Google News con notizie aggiornate 24 ore su 24

Ma come può essere definita la birra? Bene, la birra è una bevanda alcolica e gassata e proprio per queste sue caratteristiche andrebbe assunta con moderazione quindi sconsigliamo vivamente di consumarla tutti i giorni per le motivazioni che vedremo nei prossimi paragrafi.

Benefici della birra

La birra è una bevanda piuttosto naturale e rappresenta una buona fonte di:

  • Vitamina B6: aiuta a rafforzare le difese immunitarie.
  • Vitamina B12: contribuisce alla produzione dei globuli rossi e al funzionamento del sistema nervoso.
  • Fibre: utili per il transito intestinale.
  • Polifenoli: antiossidanti che apportano molti benefici come la lotta ai radicali liberi.

Bevuta quotidianamente, a patto che in quantità moderate, la birra fa bene al cuore grazie ai suoi antiossidanti che rendono le arterie più flessibili e migliorano la circolazione ed il sistema cardiovascolare.

Inoltre, gli antiossidanti aiutano a prevenire l’invecchiamento precoce e lottano contro i radicali liberi.

Svantaggi della birra

Uno degli svantaggi nel bere birra è il fatto che può gonfiare l’addome in quanto agevola la proliferazione dei batteri cattivi responsabili di questo fastidio che possono alterare il normale equilibrio della flora batterica intestinale.

Inoltre, il gonfiore è dato anche dal fatto che i cereali usati nella produzione della birra fermentano nello stomaco. In più, la pancia gonfia è causata anche dalla troppa aria presente nella schiuma della birra.

In molti casi, se assunta a stomaco vuoto e in quantità determina gli effetti tipici della sbronza. 

Inoltre, l’alcool, assunto a stomaco vuoto, interferisce con le scorte di energia muscolare e favorisce  la disidratazione dell’organismo.

La birra risulta essere una delle bevande più diffuse ed apprezzate al mondo, spesso radicata nelle culture locali dei paesi dov’è particolarmente diffusa: quella che oggi chiamiamo birra è di fatto la versione “moderna” di un tipo di bevanda un tempo molto diversa ma particolarmente diffusa fin dai tempi antichi, visto che qualsiasi tipo di sostanza basata sui cereali può essere portata alla fermentazione.

Cosa succede a chi beve birra con il colesterolo?

Dal punto di vista culturale, quindi, è anche una bevanda molto importante, anche se il suo consumo è solitamente legato a uno stile di vita piuttosto malsano, soprattutto per la presenza di ingredienti alcolici fermentati. Nonostante ci sia un certo grado di “rifiuto” della consapevolezza della salute, la birra non crea particolari problemi per un corpo sano, se consumata in piccole quantità può addirittura avere effetti benefici, come i livelli di colesterolo nel sangue: recenti studi cinesi infatti Un test è stato condotto su decine di persone. Il test ha evidenziato l’effetto antiossidante contenuto nella birra. Se assunto in dose media (una fiala al giorno), può favorire l’opera del colesterolo “buono” (cioè delle lipoproteine ​​ad alta densità). di “cattivo” definisce lipoproteine ​​a bassa densità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here