Come bere acqua per la tosse: il rimedio che sorprende tutti

L’inverno è il periodo in cui compaiono le cosiddette malattie stagionali: raffreddori, tosse, mal di gola. L'”errore” del primo raffreddore, forse il non vestirsi, soprattutto per l’improvvisa temperatura dei bambini piccoli che sono sicuri di no notare la varietà. Poi, con il ritorno all’asilo, alla scuola o all’ufficio, la diffusione del virus è più facile. Insomma, tutti noi dobbiamo fare i conti con questi fastidi, che ci piaccia o no. Ovviamente nei casi più gravi, se parliamo di bambini, è più necessario consultare un medico; ma per piccoli disturbi si possono utilizzare i tradizionali rimedi della nonna per alleviare i sintomi. Soluzioni semplici e fatte in casa, ma funzionano, eccome!

Prima regola, riposo

Il sonno è una meravigliosa “cura” che permette al corpo di riprendersi dalle malattie e rafforza il sistema immunitario.

Tra le altre cose, numerosi studi hanno dimostrato che meno sonno si dorme, maggiori sono le possibilità di sviluppare una determinata malattia. Soprattutto per i bambini piccoli, è importante che se hanno il raffreddore, possano riposare e stare a casa da scuola: questo aiuta anche a prevenire la diffusione di germi ai compagni di classe. E, anche se i bambini non vogliono dormire, devono dedicarsi ad attività rilassanti, come leggere un libro o guardare un film.

Regola 2, bere acqua

Rimanere idratati è essenziale per una rapida guarigione e sollievo dalla tosse e dai sintomi del raffreddore. Il tuo corpo ha bisogno di acqua per mantenersi in salute e, quando non lo sei, è facile disidratarsi a causa della febbre o del sudore. Tra l’altro, l’assunzione di liquidi aiuta a drenare il muco che crea la fastidiosa sensazione di “naso chiuso”. Insomma, per stare meglio bisogna bere acqua liberamente: ovviamente, e mai in questi casi, l’acqua nel bicchiere deve essere pura, sana, con il giusto pH e priva di possibili contaminanti. Bere acqua direttamente a casa, non c’è bisogno di uscire per comprare, basta installare un depuratore ad osmosi inversa IWM, che può anche sterilizzare il liquido subito prima della glassatura. Fornisce una sicurezza extra per la salute di tutta la famiglia. Per la salute dei bambini è sempre utile lavarsi il naso, usare acqua salata (a casa potete anche diluire mezzo cucchiaino di sale con un quarto di litro d’acqua) e tenere un umidificatore in camera da letto. D’altra parte, bere acqua o bevande fredde può essere utile per alleviare il mal di gola e la tosse, e per i bambini dagli otto anni in su, gargarismi con acqua salata tiepida può aiutare a ridurre il catarro.

Terza regola, il tempo

Tra gli altri rimedi casalinghi che ancora oggi vengono consigliati per combattere i malanni di stagione c’è il miele di acciaio inox, che può essere utilizzato per lenire tosse e mal di gola prima di coricarsi, ma soprattutto richiede pazienza. Quando non ti senti bene, è importante ascoltare il tuo corpo e permettere a te stesso di tornare in perfetta forma quando necessario. Vi ricordate quelle nonne che sottolineavano il ruolo essenziale della guarigione per la piena guarigione? Bene, hanno e hanno ragione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.